Martedì 26 Maggio 2020
Presentato a S. Teresa il progetto dell'associazione Moving Europe


"@social Network", giovani di cinque Paesi europei ospiti nella riviera jonica

07/07/2017 | ATTUALITÀ

2244 Lettori unici

Le delegazioni a S. Teresa di Riva

L'Associazione Moving Europe di Roccalumera, presieduta da Tino Celisi, ha ricevuto l’approvazione del progetto europeo dal titolo “@social Network, Disconnect Generations”, afferente al programma comunitario Erasmus Plus, nell’ambito della KA1 – Youth Exchange – Programme Countries. Il partenariato è composto dall'Associazione Moving Europe (Italia), promotrice del progetto, insieme ad organizzazioni ed enti pubblici europei che svolgono il loro lavoro con i giovani provenienti da Spagna, Bulgaria, Ungheria, Portogallo e Germania.
Dal 3 al 6 luglio si sono incontrati, per una visita di programmazione preliminare, i responsabili italiani con i rappresentanti stranieri, per discutere tutti gli aspetti organizzativi, logistici che caratterizzeranno le attività del progetto, che si terranno sul territorio jonico dal 10 al 16 ottobre 2017. Il progetto trae origine dalla volontà e dell’esperienza maturata in ambito europeo dai membri dell'Associazione Moving Europe di intraprendere azioni per favorire e aprire uno spazio di dialogo attivo fra i giovani del territorio e giovani provenienti da un contesto Europeo, relativo a problematiche legate all’utilizzo dei Social Media e alla difficoltà di comunicazione con i mezzi tradizionali che i incontrano i giovani cosiddetti “Nativi Digitali”. L’intento del progetto è quello di riflettere sui fenomeni che la comunicazione virtuale può avere sulla popolazione giovanile in Ue e trovare delle alternative valide per un ritorno a forme di comunicazione più naturale che possano creare connessioni reali fra gli individui. Le nuove tecnologie ci promettono di incontrare molte persone ma tendono a togliere il sapore, la genuinità, l’originalità e la freschezza alla relazione interpersonale. Il progetto vuole permettere ai partecipanti, d'interrogarsi su quali effetti possono avere sui processi di comunicazione, relazione e creazione dell’identità.
Lo scambio giovanile si inserisce all'interno dell'idea di promuovere il dialogo e lo scambio di esperienze e buone pratiche per la sperimentazione di nuove modelli, che vedano i giovani propositivi e protagonisti attivi, per l'attivazione di strumenti per prevenire il comportamento antisociale e ridurre i fenomeni di esclusione e marginalizzazione.Il progetto si muove seguendo l'idea generale di promuovere, incoraggiare e supportare lo sviluppo e l'acquisizione di competenze e conoscenze da parte dei giovani per riflettere sulla comprensione del fenomeno, e della sua percezione fra i giovani, dei sentimenti che ne sono alla base, e sulle cause e le conseguenze che può rappresentare per il futuro dell'Ue.
Durante la visita di programmazione preliminare, i membri dell’Associazione Moving Europe insieme con i rappresentanti europei sono stati ospitati dal sindaco e dall’Amministrazione comunale del Comune di Santa Teresa di Riva, dove è stato illustrato il progetto, le sue finalità e le attività che saranno svolte con i giovani europei nel mese di ottobre. Grande supporto e interesse è stato mostrato al progetto e sarà garantito un coinvolgimento dei giovani del territorio nella fase progettuale delle attività pianificate. 

L'incontro in municipio a S. Teresa di Riva


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.