Martedì 26 Maggio 2020
Sette mesi di iniziative culturali promosse dal Parco Letterario di Roccalumera


Sipario sul 60° anniversario del Nobel a Quasimodo: eventi in tutta Europa per il poeta

31/12/2019 | ATTUALITÀ

531 Lettori unici

Uno degli eventi all'Antica Filanda di Roccalumera

Si sono concluse le manifestazioni del 60° anniversario dal conferimento del Premio Nobel per la Letteratura a Salvatore Quasimodo, organizzate dal Parco Letterario “Salvatore Quasimodo” di Roccalumera tra Messina, Stoccolma, Patti, Reggio Calabria, Roma, Punta Secca, Gliaca di Piraino, Milazzo e ovviamente Roccalumera. A dare il via alle celebrazioni è stato un convegno, alla presenza di Alessandro Quasimodo, tenutosi lo scorso maggio all’Ic “Majorana” di Milazzo e negli stessi giorni è stata inaugurata a Punta Secca (Santa Croce Camerina) una panchina e un monumento in ricordo dell’anniversario quasimodiano. A Reggio Calabria, dove il poeta lavorò presso il Genio civile, si sono tenuti due eventi organizzati in collaborazione con il Lions Club Reggio Calabria Sud “Area Grecanica”: il 27 giugno l’inaugurazione di una via per Quasimodo e il 22 ottobre il convegno “Salvatore Quasimodo, 60º anniversario Premio Nobel per la Letteratura” presso il Liceo Classico Campanella. Nel corso dell’estate è stato ricordato il poeta con delle visite guidate notturne del Parco Letterario di Roccalumera che hanno riscosso un notevole successo; il 20 agosto al Parco Letterario Salvatore Quasimodo di Roccalumera si è tenuta la manifestazione “Un Nobel di famiglia” con la partecipazione straordinaria di Alessandro Quasimodo e Marisa Sturiale, figlio e cugina del poeta, che hanno raccontato delle estati roccalumeresi di Quasimodo, della sua vita privata e letto alcune poesie e testi. Anche Roma, dove il poeta studiò, lo ha ricordato il 26 ottobre, presso la sede della prestigiosa Arciconfraternita S. Maria Odigitria dei Siciliani, una conferenza nella quale è stata presentato il libro “S. Quasimodo e Roccalumera” di Carlo e Federico Mastroeni. Il 30 novembre è stata inaugurata al Parco Quasimodo la mostra “Lirici greci - tradurre la bellezza”, realizzata dall'artista pittore Alessandro La Motta. L’evento è organizzato dal Parco Letterario Quasimodo in collaborazione con Naxoslegge, il Liceo “Caminiti-Trimarchi” di S. Teresa di Riva e con il patrocinio della Città Metropolitana di Messina, del Comune di Roccalumera e dell’Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani.

L’evento apice delle manifestazioni è stato “Musica per… un Nobel: S.Quasimodo tra musica, teatro e impegno civile” tenutosi il 7 dicembre all’Istituto Italiano di Cultura “Lerici” di Stoccolma. L’evento è stato organizzato dal Parco Letterario Salvatore Quasimodo di Roccalumera in collaborazione con l’Istituto comprensivo di S. Teresa, la Libera Accademia Musicale e l’Associazione Orchestra da Camera. Sono intervenuti la dott.ssa Maria Sica, direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura, Carlo e Sergio Mastroeni del Parco Letterario Quasimodo, lo studioso quasimodiano Danilo Ruocco ed Enza Interdonato, dirigente dell’Istituto comprensivo. I concerti sono stati ripresentati l’1 dicembre presso l’Antica Filanda di Roccalumera e il 15 dicembre al Teatro Annibale Maria di Francia di Messina. Il 10 dicembre, giorno della consegna del Nobel, all’Antica Filanda di Roccalumera si è tenuto il convegno Il fuoco classico del poeta e traduttore: Quasimodo nel 60º del Nobel”, organizzato dal Parco Letterario Salvatore Quasimodo in collaborazione con Naxoslegge e l’Istituto Superiore “Caminiti-Trimarchi” di S. Teresa: tra i presenti il sindaco di Roccalumera Gaetano Argiroffi, Carlo Mastroeni per il Parco Letterario Quasimodo di Roccalumera, Maria Carmela Lipari dirigente scolastico del “Caminiti Trimarchi” e Marisa Sturiale, cugina di Salvatore Quasimodo. Inoltre, hanno preso la parola i docenti Giuseppe Rando dell’Università di Messina e Fulvia Toscano, direttore artistico di Naxoslegge. Hanno partecipato al convegno quasimodiano oltre 200 studenti dell’Istituto del Liceo “Caminiti-Trimarchi” e dell’Istituto Superiore “Antonello” di Messina. Le manifestazioni di dicembre sono state inserite nel calendario della Settimana Quasimodiana, organizzata dalla Città metropolitana di Messina e dal comitato organizzatore di cui fa parte anche il Parco Quasimodo. A dare risalto alle manifestazione è stato un servizio del Tg1 su Quasimodo e il Parco Letterario di Roccalumera. Importante è stato il contributo dell’Assessorato dei beni culturali e dell'identità siciliana per interessamento del presidente della Regione Nello Musumeci.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.