Lunedì 17 Giugno 2024
Pioggia di fondi grazie al piano delle risorse Fsc 2021-2027 da 5 miliardi di euro


Scuole, municipi, strade e lotta al dissesto: dalla Regione 30 milioni per 12 comuni

di Andrea Rifatto | 26/05/2024 | ATTUALITÀ

1447 Lettori unici

La "Gussio" di Sant’Alessio chiusa dal 2002 perché a rischio crollo

Scuole, strade, ospedali, municipi e contrasto al dissesto idrogeologico. Arriverà una pioggia di fondi per la zona jonica grazie alle risorse del Fondo sviluppo e coesione 2021-2027: la programmazione approvata dalla giunta regionale, basata sull’accordo tra la Presidenza del Consiglio del Ministri e la Regione che verrà firmato lunedì a Palermo, prevede 580 interventi per un totale di 4,9 miliardi di euro e 30 milioni sono destinati a finanziare 15 progetti in 12 comuni del comprensorio, da anni nei cassetti di Comuni e altre istituzioni o redatti negli ultimi mesi e inviati alla Regione. Il contributo più alto va al comune di Sant’Alessio Siculo, con 3 milioni 708mila 067 euro per la demolizione e la ricostruzione della scuola primaria “Antonio Gussio”, chiusa dal 2002 perchè inagibile per motivi sismici; al secondo posto un intervento di efficientamento energetico dell’ospedale di Taormina, per un importo di 3 milioni 325mila 838 euro assegnato all’Asp di Messina, mentre sul gradino più basso del podio un progetto da 3 milioni 300mila euro proposto dal Commissario di governo per il contrasto al dissesto idrogeologico a Limina, con il consolidamento a valle dell’abitato nord e la messa in sicurezza della chiesa di San Filippo, con 3 milioni 196mila 282 euro di fondi Fsc e 103mila 717 euro di cofinanziamento. Tra gli interventi a titolarità dei Comuni, la Regione ha inserito un contributo da 940mila euro per Santa Teresa di Riva finalizzato all’efficientamento energetico del Palazzo della Cultura-Villa Crisafulli Ragno; 607mila 515 euro per Scaletta Zanclea destinati alla ristrutturazione dell’asilo nido “San Domenico Savio”; due interventi a Santa Domenica Vittoria con 1 milione 307mila 800 euro per efficientamento energetico del complesso comunale e 2 milioni 120mila euro per la messa in sicurezza della via di fuga-strada comunale esterna per Roccella Valdemone e Mojo Alcantara; a Motta Camastra 1 milione 170mila euro per l’efficientamento energetico del municipio.

Diversi i progetti di cui è titolare il Commissario di governo: a Furci Siculo vanno 1 milione 560mila euro per il consolidamento, la sistemazione idraulica e il completamento della strada di collegamento alle frazioni Grotte e Calcare; a Itala 2 milioni 709mila 195 euro per il consolidamento e la regimentazione idraulica del versante a monte del centro abitato (progetto da 2 milioni 925mila euro con 215mila 804 euro di cofinanziamento); ad Alì 1 milione 060mila euro per il consolidamento della zona in frana a monte dell’ex casa comunale; a Gallodoro 1 milione 905mila 028 euro per lavori di consolidamento e riqualificazione ambientale del costone in contrada Landro (progetto da 2 milioni di euro con 94mila 971 euro di cofinanziamento); Mandanici ottiene 2 milioni 754mila euro per il consolidamento a protezione del centro abitato del quartiere Spafaro-San Giorgio, mentre altri 2 milioni 500mila euro per il consolidamento in località Fontanelle e aree circostanti il cimitero comunale (Dipartimento regionale Tecnico-arch. Salvatore Lizzio); Limina riceve un altro finanziamento da 2 milioni 017mila 493 per il consolidamento della Sp 12 nella zona della chiesa delle Preci (progetto da 2 milioni 200mila euro con 182mila 506 euro di cofinanziamento).


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.