Mercoledì 22 Maggio 2024
Pioggia di fondi dal Pnrr per la trasformazione delle aule con strumenti innovativi


Scuola digitale, 2 milioni per nove istituti jonici: classi e laboratori all'avanguardia

di Andrea Rifatto | 11/08/2022 | ATTUALITÀ

1073 Lettori unici

Fondi assegnati sulla base del numero delle classi

Attrezzature digitali versatili, arredi componibili e facili da posizionare, rete wireless o cablata. Sono gli strumenti di cui potranno essere dotate le Next generation classroom, le aule tecnologiche che consentiranno di realizzare una didattica innovativa, interattiva e sempre più rispondente alle esigenze degli studenti del primo e del secondo ciclo, mentre gli allievi delle scuole secondarie di secondo grado potranno usufruire anche dei Next generation lab, laboratori in cui potranno sviluppare competenze digitali specifiche in ambiti tecnologici come robotica, intelligenza artificiale, cybersicurezza e comunicazione digitale. Per realizzarli arrivano per nove istituti scolastici della zona jonica e della valle dell’Alcantara quasi 2 milioni di euro, grazie alle risorse stanziate dal Piano Scuola 4.0, che a livello nazionale impiega 2,1 miliardi di fondi del Pnrr, con una riserva del 40% a favore degli istituti scolastici del Mezzogiorno, e consentirà di trasformare 100 mila classi tradizionali in nuovi spazi innovativi e laboratori dedicati alle professioni digitali del futuro. “Un intervento trasformativo concreto della nostra scuola che stiamo realizzando nell’ambito del Pnrr - commenta il ministro della Pubblica Istruzione Patrizio Bianchi - il più grande di questo tipo mai realizzato, con risorse e tempi certi. Le ricerche educative ci dicono che gli ambienti influiscono sul processo di apprendimento e sulle metodologie della didattica. L’intervento mette al centro le studentesse e gli studenti, utilizzando la tecnologia come risorsa per l’innovazione e alleata dell’apprendimento”. I fondi sono stati assegnati sulla base del numero delle classi di ciascuna scuola e ad ottenere le risorse maggiori sono stati gli Istituti superiori “Caminiti Trimarchi” e “Salvatore Pugliatti” con 408mila euro a testa.

Gli istituti finanziati. Per la trasformazione delle aule in ambienti innovativi di apprendimento, le Next generation classroom, arrivano i fondi per nove istituzioni scolastiche del territorio: Istituto superiore “Caminiti Trimarchi” di Santa Teresa di Riva 243mila 361 euro; Istituto superiore “Salvatore Pugliatti” di Taormina 243mila 361 euro; Istituto comprensivo di Taormina 247mila 417 euro; Istituto comprensivo di Alì Terme 202mila 801 euro; Istituto comprensivo di Giardini Naxos 166mila 296 euro; Istituto comprensivo di Francavilla di Sicilia 150mila 072 euro; Istituto comprensivo di Roccalumera 137mila 904 euro; Istituto comprensivo di Santa Teresa di Riva 129mila 792 euro; Direzione didattica di Santa Teresa di Riva 129mila 792 euro. Per i Next Generation Labs, i laboratori per le professioni digitali del futuro, le risorse sono state destinate all’Istituto superiore “Caminiti Trimarchi” con 164mila 644 euro a all’Istituto superiore “Salvatore Pugliatti” con 164mila 644 euro. I dirigenti scolastici, in collaborazione con l’animatore digitale e il team per l’innovazione, potranno costituire un gruppo di progettazione che coinvolgerà progettisti, docenti e studenti per il disegno degli ambienti di apprendimento fisici e virtuali, per la progettazione didattica basata su metodologie innovative adatte ai nuovi ambienti, per la previsione di misure di accompagnamento nell’utilizzo degli spazi didattici modificati.  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.