Sabato 15 Giugno 2024
Finanziati progetti contro la dispersione e per l'inserimento degli studenti immigrati


Scuola, alla Sicilia 2,5 milioni per aree a rischio

di Redazione | 24/02/2015 | ATTUALITÀ

2128 Lettori unici

Sono stati pubblicati dall’Ufficio scolastico regionale per la Sicilia gli elenchi degli istituti scolastici dell’Isola che potranno beneficiare delle risorse stanziate come incentivi destinati a progetti da realizzare nell’anno scolastico 2014/2015 in aree a rischio e a forte processo immigratorio. Gli interventi finanziati in Sicilia per l'avvio di percorsi educativi finalizzati alla rimozione delle cause di disagio e di dispersione scolastica sono 363: 280 riguardano scuole collocate in aree a rischio e riceveranno complessivamente 2.301.090,59 euro, mentre 83 sono gli istituti scolastici frequentati da studenti stranieri (8.165 complessivamente), a cui sono stati destinati 160.076,87 euro. I progetti ammessi prevedono l’avvio di iniziative rivolte agli studenti a rischio di dispersione e di abbandono, ai nomadi e agli studenti di recente immigrazione che non parlano la lingua italiana. Per tutti gli alunni in difficoltà i docenti dovevano individuare i percorsi più efficaci per rinforzare la motivazione allo studio, per colmare le lacune, per stimolare i loro interessi anche attraverso modelli e strumenti di apprendimento più vicini alla sensibilità e alle attitudini degli studenti stessi. Le attività verranno svolte anche in collaborazione con i Centri Territoriali Permanenti (Ctp), scuole istituite dal Miur per offrire ai cittadini italiani e stranieri un servizio gratuito di istruzione e formazione, con la possibilità di sviluppare conoscenze, competenze e abilità in diversi ambiti teorici e pratici: 7 quelli finanziati dall’Ufficio scolastico regionale, per un totale di 40.018,97 euro.

Elenco scuole in aree a rischio
Elenco scuole soggette a processi immigratori
Centri territoriali permanenti


Provincia di Messina

Scuole in aree a rischio e finanziamento ottenuto 

Ic n.15 "Vittorini" Messina – 7.343,68 euro

Ic n.2 “D'Acquisto” – Messina – 8.391,84 euro

Ic “Giovanni XXIII” Vill. Aldisio – Messina – 8.063,80 euro

Ic n.13 "A.Luciani" – Messina – 9.635,51 euro

Ic n.4 "G. Leopardi" – Messina – 7.215,81 euro

Ic "La Pira - Gentiluomo" – Messina – 8.142,35 euro

Ic “Villa Lina-Ritiro" – Messina – 9.428,60 euro

Ic  n.12 "Battisti - Foscolo" – Messina – 6.950,21 euro

Ic "Boer-Verona Trento" – Messina – 8.532,85 euro

Ic “Giuseppe Catalfamo” – Messina – 7.867,48 euro

Ic “Tremestieri” – Messina –  8.628,79 euro

Ic “S. Margherita” – Messina – 10.049,55 euro

Iis “Isa conti Eller Vainicher” – Messina – 6.477,30 euro

Iis “Minutoli” – Messina – 9.984,17 euro

Iis “Barcellona Ferrari” – Barcellona Pozzo di Gotto – 8.366,95 euro

Iis “Antonello” – Messina – 10.134,40 euro

Iti "Verona Trento" – Messina – 10.349,93 euro

Iiss “S.Pugliatti” – Taormina – 9.335,82 euro

Ite "A.M.Jaci" – Messina – 8.638,56 euro

It. Ec. tecnologico “L. Da Vinci” – Milazzo – 7.682,38 euro

Itcget "E. Fermi" – Barcellona Pozzo di Gotto – 7.278,50 euro

 

Scuole a forte processo immigratorio 

20) Ic “Boer-Verona Trento”, 148 alunni stranieri, 2.415,09 euro

31) Itget “E. Fermi” Barcellona Pozzo di Gotto, 70 alunni stranieri, 1.650, 49 euro

35) Ic “Cannizzaro-Galatti” Messina, 99 aslunni stranieri, 1.934,77 euro

38) Ics n. 7 “Enzo Drago” Messina, 106 alunni stranieri, 2.003,38 euro

40) Ic Villafranca Tirrena, 101 alunni stranieri, 1.954,37 euro

60) Ic “U. Foscolo” Barcellona Pozzo di Gotto, 64 alunni stranieri, 1.591,68 euro

63) Ic Santa Teresa di Riva, 48 alunni stranieri, 1.434.84 euro

74) Roccalumera, 59 alunni stranieri, 1.542,66 euro

75) Ic “Battisti-Foscolo” Messina, 40 alunni stranieri, 1.356,42 euro

76) Ic San Piero Patti, 39 alunni stranieri, 1.346, 61 euro

Centri territoriali permanenti

Ic "Boer-Verona Trento", Messina: 5.717 euro


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.