Martedì 07 Febbraio 2023
Fondi del bando "Digital board" per l'acquisto di attrezzature per aule e uffici


Scuola, 461mila euro a 7 istituti jonici per la trasformazione digitale della didattica

di Andrea Rifatto | 07/11/2021 | ATTUALITÀ

1040 Lettori unici

Acquistabili monitor e accessori

Ci sarà una trasformazione digitale nella didattica e nell’organizzazione delle attività delle scuole del comprensorio jonico. Gli istituti scolastici, con relativi plessi che ricadono nel territorio tra Scaletta Zanclea e Roccella Valdemone, hanno infatti ricevuto i finanziamenti del bando “Digital board” del Ministero dell’Istruzione per fornire attrezzature basilari, grazie alle risorse europee messe a disposizione dal Programma Operativo Nazionale “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento 2014-2020”. Tra zona jonica e valle dell’Alcantara arrivano complessivamente 461mila 720 euro, ripartiti tra sette istituzioni scolastiche di ogni genere: a Santa Teresa di Riva sono stati assegnati alla 39mila 400 alla Direzione didattica (infanzia e primaria), mentre l’Istituto comprensivo non è presente in graduatoria; a Roccalumera giungono 41mila 863 euro per l’Istituto comprensivo “Rosario Livatino”, che comprende i plessi di infanzia, primaria e secondaria di primo grado anche di Furci Siculo, Pagliara e Mandanici; all’Istituto comprensivo Alì Terme vanno 61mila 563 euro, da ripartire nelle scuole di ogni ordine e grado di Nizza di Sicilia, Alì, Fiumedinisi, Itala e Scaletta Zanclea; l’Istituto comprensivo “Foscolo” di Taormina ottiene 75mila 107 euro, anche per i plessi di Letojanni, Castelmola, Mongiuffi Melia, Gallodoro, Forza d’Agrò e Limina; a Giardini Naxos assegnati 50mila 481 per il locale Istituto, di cui fanno parte anche le scuole di Gaggi, mentre 45mila 556 euro vanno all’ Istituto comprensivo di Francavilla di Sicilia, che ha competenza anche sulle sezioni di asilo, elementare e media di Graniti, Motta Camastra, Mojo Alcantara, Malvagna, Roccella Valdemone e Santa Domenica Vittoria. 

Passando agli istituti superiori, il “Salvatore Pugliatti” di Taormina incasserà 73mila 875 (anche per la sede di Furci), stesso importo assegnato al “Caminiti-Trimarchi” di Santa Teresa, anche per le sezioni staccate di Letojanni, Giardini e Francavilla. I contributi sono destinati all’acquisto di monitor digitali interattivi touch screen da collocare nelle classi del primo e del secondo ciclo di istruzione, della dimensione minima di 65”, già dotati di sistema audio e connettività, penna digitale, software di gestione del dispositivo con funzionalità di condivisione; sarà inoltre possibile acquistare, in quantità comunque non superiore al numero di monitor interattivi touch screen acquistati, eventuali accessori soltanto se necessari e non già inclusi o posseduti dalla scuola, quali supporto, notebook oppure modulo pc di gestione integrabile in apposito alloggiamento, webcam/videocamera. Consentito anche l’acquisto di attrezzature per postazioni di lavoro degli uffici di segreteria, quali pc/notebook ed eventuali periferiche strettamente necessarie se non già incluse (scanner, tavoletta grafica per acquisizione firme, stampante multifunzione da tavolo, stampanti per badge, lettore di smart card, docking station, unità di back up, webcam, cuffie auricolari), gruppo di continuità, display informativo.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.