Domenica 31 Maggio 2020
Ennesimo guasto alla rete idrica, il Comune interviene e si scusa per i disagi


Scifì per due giorni senza acqua, cittadini infuriati e costretti a trasferirsi altrove

di Andrea Rifatto | 08/03/2020 | ATTUALITÀ

740 Lettori unici

L'autobotte giunta da Roccafiorita

Lavarsi spesso le mani è una delle indicazioni principali in questo periodo dove le nostre vite sono condizionate dal Coronavirus. Ma se l’acqua non c’è? È la situazione che hanno vissuto per due giorni gli abitanti della frazione Scifì di Forza d’Agrò, dove quello dell’interruzione della fornitura idrica è un problema che si ripete costantemente. Mercoledì pomeriggio, intorno alle 15, l’acqua è sparita dai rubinetti per un guasto verificatosi alcune ore prima ai sistemi di prelievo e pompaggio e il prezioso liquido è tornato a sgorgare solo dopo 48 ore, ossia alle 15 di venerdì. In mezzo tantissimi disagi per abitazioni e attività produttive, costrette a far fronte alla carenza d’acqua con soluzioni di fortuna. C’è chi si è perfino trasferito dai parenti in altri comuni viciniori, come il caso di qualche famiglia con bambini piccoli. A causare l’interruzione i soliti problemi all’acquedotto, che a Forza d’Agrò è di proprietà di Siciliacque, ente da anni latitante nella gestione e riparazione della rete. Così anche questa volta è dovuto intervenire il Comune, che giovedì ha incaricato l’impresa Ma.No Tecnologia e Ambiente di S. Teresa affidandole i lavori di sostituzione della pompa di sollevamento e di ripristino dei collettori di aspirazione della stazione di pompaggio, per una spesa di 3mila 416 euro. La ditta aveva rassicurato gli amministratori comunali che già nel tardo pomeriggio di mercoledì la fornitura sarebbe stata ripristinata, ma in realtà i lavori erano ben più complicati, in quanto è stato necessario sostituire un tratto di condotta, e dunque si è dovuto attendere ieri per completarli. Il sindaco Bruno Miliadò si è scusato per l’inconveniente con i cittadini, infuriati per la lunga attesa, e venerdì alle 9 ha fatto giungere a Scifì un’autobotte dal Comune di Roccafiorita per rifornire la popolazione in attesa della riparazione. L’Amministrazione di Forza d’Agrò ha assicurato che si tratta dell’ultimo caso di mancanza d’acqua nella frazione e che sarà trovata una soluzione definitiva prendendo l’impegno a non lasciare più all’asciutto la frazione. I residenti sperano sia davvero così.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.