Mercoledì 03 Giugno 2020
Progetto Erasmus Plus promosso dall'associazione 'Circum Vitae' di S. Teresa


Scambi internazionali, giovani da cinque nazioni ospiti a S. Alessio, Furci e Savoca

22/11/2017 | ATTUALITÀ

1821 Lettori unici

L'incontro nel municipio di Sant'Alessio

L'associazione Circum Vitae di S. Teresa di Riva ha visto l’approvazione da parte dell’Agenzia Nazionale per i Giovani di uno scambio giovanile dal titolo “Support More Integration in the European Land”, afferente al programma comunitario Erasmus Plus, nell’ambito della KA1 – Youth Exchange – Partner Countries. Gli incontri, che hanno preso il via lunedì e andranno avanti fino al 27 novembre, rientrano all'interno di un progetto di carattere internazionale promosso dall’associazione in partnership con enti provenienti da Spagna, Russia, Moldavia, Slovacchia e Azerbaijan. Il progetto trae origine dalla volontà dell'associazione di intraprendere azioni per favorire e aprire uno spazio di dialogo attivo fra i giovani del territorio e giovani provenienti da un contesto europeo, relativo a problematiche legate all’inclusione sociale, alla lotta a stereotipi e pregiudizi che spesso alimentano le mappe mentali di xenofobia e rifiuto dell’altro anche fra le nuove generazioni. Con il progetto, si intende rimuovere eventuali elementi di criticità nello sviluppo personale dei giovani, con particolare riferimento alla lotta alla marginalizzazione e all’accettazione dell’altro in un clima di integrazione e d’inclusione. Il progetto, in linea con gli obiettivi e le priorità del programma Erasmus Plus, mira a sensibilizzare i giovani anche dei paesi limitrofi dell’Unione Europea, riguardo alla cittadinanza europea attiva attraverso un percorso di partecipazione ai meccanismi del funzionamento democratico. Le tematiche affrontate e le attività programmate, permetteranno una partecipazione molto ampia al progetto, infatti, l'approccio “dal basso”, fornirà ai partecipanti la consapevolezza del loro diritto di iniziativa su questioni di rilevanza europea, ponendo sotto i riflettori la profonda democraticità della costruzione comunitaria, partecipando più da vicino al processo di definizione delle politiche, per promuovere dibattiti approfonditi e scambi di buone prassi a livello locale ed europeo. 

Il primo appuntamento si è tenuto ieri a Sant’Alessio Siculo, dove nell’aula consiliare è stato presentato il progetto, il programma delle attività con gli interventi programmati delle delegazioni straniere: ad accogliere gli ospiti l’assessore Pina Basile, il presidente del Consiglio Domenico Aliberti e il consigliere Rosario Trischitta. Giovedì 23, alle ore 10, presso la sede associata dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Pugliatti” di Furci Siculo si terrà il workshop interattivo dal titolo “Peace in Europe: the process of integration, treaties and enlargement”, al quale prenderanno parte gli studenti della Scuola superiore insieme ai giovani e gli esperti delle delegazioni straniere. Sabato 25, alle ore 10, presso l’auditorium di Savoca si terrà il Seminario su “Antichi e Nuovi Conflitti in Europa” al quale prenderanno parte il presidente dell’associazione “Circum Vitae” ed esperti della tematica. Il progetto vedrà altresì momenti di confronto e dibattito sulle differenti azioni del programma Erasmus Plus e sulle opportunità di mobilità giovanile.

Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente di “Circum Vitae”, Roberto Cosentino, e dai membri dell’associazione, che si sono detti entusiasti del progetto definendolo occasione importante per i giovani partecipanti, di confrontarsi su tematiche prioritarie per l’agenda politica europea e di discutere i risvolti psicologici e sociologici delle nuove forme di comunicazione fra i giovani. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.