Giovedì 28 Maggio 2020
A 10 anni dall'alluvione consegnati i lavori. Sarà allestito un passaggio pedonale


Scaletta, avviata la ricostruzione della strada per il cimitero: "Una vittoria per tutti"

di Redazione | 28/06/2019 | ATTUALITÀ

680 Lettori unici

La consegna dei lavori per la strada

A quattro mesi dal decimo anniversario dell’alluvione di Scaletta Zanclea che spazzò via dieci vite e provocò ingenti danni, sono stati consegnati ieri mattina i lavori di ripristino della strada comunale di collegamento tra Scaletta superiore, il cimitero e il campo sportivo, chiusa dall’ottobre 2009 poiché crollata con i cittadini impossibilitati da allora a raggiungere camposanto e piangere i propri cari. Dopo un lunghissimo iter, è stato firmato l’atto che consentirà a breve l’avvio delle opere di ricostruzione, finanziate con 4,5 milioni di euro assegnati dalla Protezione civile regionale. In municipio erano presenti il sindaco Gianfranco Moschella e i componenti dell’Amministrazione comunale, dirigente responsabile del Servizio Difesa attiva del territorio della Protezione civile, l’architetto Alberto Vecchio e l'amministratore della C. & P. Srl di Barcellona, impresa aggiudicataria dei lavori, il geometra Antonino Rizzo. Senza alcuna riserva e comprendendo il disagio di una collettività fortemente provata dal tragico evento del 1 ottobre del 2009, la ditta appaltatrice ha assicurato che inizierà i lavori senza indugio e che gli stessi verranno  eseguiti in maniera spedita e ultimati nei tempi stabiliti, circa 378 giorni. Su richiesta del sindaco Moschella l’impresa si è impegnata a lasciare in sicurezza un passaggio pedonale, che permetta ai cittadini di raggiungere il cimitero.

“Un'opera fondamentale per Scaletta – commenta il sindaco Gianfranco Moschella, che in questi anni ha più volte utilizzato parole forti per esortare le diverse istituzioni affinché venisse trovata una soluzione definitiva a questa annosa vicenda - per questo un grazie al presidente della Regione Nello Musumeci che ci ha sempre rassicurato e al dirigente generale della Protezione civile Calogero Foti, che ha presentato il progetto dell’opera al centro polifunzionale e che ha mantenuto le promesse fatte in quella sede. Dopo anni di attesa e lungaggini burocratiche, un'eternità per la comunità che mi pregio di amministrare e che é stata duramente colpita dall’alluvione dell’1 ottobre 2009, finalmente la consegna dei lavori per la strada del cimitero. Tutti noi auspichiamo che venga ultimata nei tempi stabiliti – ha aggiunto il primo cittadino – affinché finalmente, dopo dieci lunghi anni, ci si possa recare al cimitero per rendere omaggio ai nostri defunti, che rappresentano le origini e le radici dell’ intera comunità scalettese. Oggi posso dirmi pienamente soddisfatto di questo risultato che era un atto dovuto per la mia comunità, una vittoria per tutti e di tutti!”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.