Mercoledì 19 Giugno 2024
Il dirigente ha deciso di lasciare gli incarichi: due settori potrebbero restare scoperti


Savoca, si dimette un responsabile dell'Area Tecnica: macchina amministrativa in panne

di Andrea Rifatto | 31/05/2021 | ATTUALITÀ

1828 Lettori unici

Necessaria una rioorganizzazione degli Uffici

Scricchiola la macchina amministrativa del Comune di Savoca. Uno dei dirigenti ha infatti deciso di lasciare gli incarichi fin qui ricoperti, come preannunciato più volte negli ultimi tempi, e l’Ente rischia adesso di trovarsi in serie difficoltà per l’assenza dei capi dei settori comunali. A dimettersi è stato il geometra Luciano Saglimbeni, responsabile dell’Area Tecnica 1 Lavori pubblici e dell’Area Amministrativa, che ha protocollato una lettera con la quale comunica la sua volontà di non proseguire con la dirigenza dei due importanti settori. Il dipendente rimarrà nel Palazzo fino al 15 giugno e se dopo quella data dovesse confermare la decisione, in un solo colpo il Comune di Savoca perderà i vertici di entrambe le Aree. “La mia scelta è legata a problematiche personali - ci ha detto il dimissionario (nella foto a lato) - rimarrò fino a metà giugno per lasciare tutto in regola, poi in teoria abbandonerò tutti gli incarichi”. Perchè teoria? “Perchè le dimissioni sono sempre trattabili” ci ha risposto Saglimbeni, che dunque lascia una porta aperta ad una eventuale permanenza, anche se affinché ciò avvenga dovranno cambiare parecchie cose. Il tecnico, titolare a 36 ore al Comune di Roccafiorita, si è ritrovato a Savoca negli ultimi tempi carico di lavoro e riuscire a seguire due settori come quello Tecnico e Amministrativo non sempre è stato facile: un’eccessiva pressione cui è stato sottoposto, oberato di lavoro e di impegni, potrebbe quindi aver inciso sulla decisione di dimettersi. 

“Non posso che ringraziarlo per il lavoro che fa - commenta il sindaco Massimo Stracuzzi - a Savoca ha un incarico per 12 ore a settimana ma lavora anche fuori orario, sta portando avanti diverse gare d’appalto e ha accettato la richiesta di occuparsi anche dell’Area Amministrativa. Mi auguro si possa trovare con lui una soluzione, visto che ancora la decisione non è definitiva. Capisco che è pesante occuparsi di due aree, dobbiamo rivedere alcune posizioni organizzative - ammette il primo cittadino - a prescindere da Saglimbeni immagino un Ufficio tecnico con almeno tre figure, ancora meglio quattro. Abbiamo un organico sottodimensionato, in cinque-sei anni sono andate via undici unità di personale mai rimpiazzate e siamo stati costretti ad assumere alcuni dirigenti esterni: vedremo anche con il nuovo segretario comunale, che si è messo a disposizione, di organizzare meglio la macchina comunale”. I problemi principali riguardano l’Ufficio tecnico, dove un altro dipendente sarà assente per un periodo. Intanto Stracuzzi, subito dopo le dimissioni di Luciano Saglimbeni, ha firmato una determina con la quale ha nominato i sostituti dei responsabili delle Aree: in caso di assenza o impedimento del responsabile dell’Area Tecnica 1, le funzioni verranno espletate dal responsabile dell’Area Tecnica 2 e viceversa; il responsabile dell’Area Amministrativa potrà essere sostituito da quello dell’Area Economico-Finanziaria mentre in caso di assenza di quest’ultimo se ne occuperà il dirigente dell’Area Tecnica 1.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.