Mercoledì 06 Dicembre 2023
La struttura è stata affidata ad un nuovo gestore dopo lo stop dello scorso anno


Savoca, riapre dopo nove mesi il micronido comunale: importante servizio per i bambini

di Andrea Rifatto | 01/10/2022 | ATTUALITÀ

1274 Lettori unici

Gestori, amministratori e parroco all'inaugurazione dei locali

È tornato operativo, dopo nove mesi di chiusura, il micronido comunale di Savoca, dove le attività si erano fermate a dicembre quando l’associazione “Asofa” di Gaggi, ha lasciato improvvisamente il servizio interrompendo il rapporto con il Comune. Nei mesi scorsi l’Amministrazione, dopo un tentativo andato a vuoto per individuare un nuovo gestore con locazione onerosa, ha scelto la strada del comodato modale ritenendo fosse la soluzione migliore e all’avviso ha risposto la ditta savocese “Servizi per l’Infanzia Bim Bum Bam” di Tiziana Lo Conti, che si è aggiudicata per un anno la gestione del micronido, situato nella frazione San Francesco di Paola, in un cambio di un contributo di 400 euro da versare al Comune. La struttura si estende su oltre 200 metri quadrati, con ampi spazi all’aperto dotati di giochi ludici idonei ai piccoli ospiti, e il nuovo corso è stato inaugurato alla presenza dei gestori e dell’Amministrazione comunale, con la benedizione del parroco don Francesco Broccio.

“Siamo molto soddisfatti di poter ridare alla collettività il servizio per i bimbi – evidenzia il sindaco Massimo Stracuzzi – in quanto l’Amministrazione di Savoca ha sempre puntato molto sui servizi educativi e quelli per la prima infanzia sono fondamentali per lo sviluppo psicofisico dei bambini, per la loro integrazione sociale nei primi anni di vita quando imparano la condivisione, l’equità ed il rispetto dell’altro. La scelta del comodato modale - aggiunge - è sicuramente più economica per chi deve gestire la struttura ma ha consentito anche di assicurare più celermente la riapertura della sede, fornita di tutto l’arredo necessario per lo svolgimento di una attività socialmente necessaria. Sono certo che l’aggiudicataria saprà gestirla al meglio, avendo dalla sua parte anni di esperienza e soprattutto molta passione ed attenzione per i minori”. Al Comune sono stati assegnati di recente dal Governo circa 35mila euro per potenziare i servizi per l’infanzia ma la procedura di affidamento in gestione del micronido si era già conclusa e dunque l’Amministrazione valuterà adesso come utilizzare queste somme.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.