Sabato 16 Gennaio 2021
Intervento finanziato nel 2016 dalla Regione su richiesta della Parrocchia


Savoca, appaltato il recupero dell'ex casa canonica: sorgerà una residenza per anziani

di Andrea Rifatto | 16/07/2020 | ATTUALITÀ

777 Lettori unici

L'immobile che diventerà residenza per anziani

A cinque anni di distanza dalla richiesta di finanziamento, a Savoca sono stati finalmente appaltati i lavori di recupero del vecchio immobile di proprietà della Curia situato in via San Rocco, a pochi passi dalla chiesa di San Nicolò. L’edificio, destinato un tempo a casa canonica, grazie ad un contributo di 799mila 765 euro erogato dalla Regione sarà trasformato in una residenza per anziani, che potrà ospitare fino a 25 posti letto. Ad aggiudicarsi i lavori è stata l’impresa Di Maria Costruzioni Srl di Santa Venerina (Ct), che ha offerto un ribasso del 14,30% sull’importo di gara di 592mila 404 euro, per un ammontare di 452mila 165 euro oltre 64mila 790 di oneri di sicurezza, ottenendo l’appalto per l’importo di 516mila 955 euro. Un iter iniziato nel 2015, quando dopo la pubblicazione di un bando per la riqualificazione urbana dei centri siciliani, rivolto anche agli enti di culto, l’Arcidiocesi di Messina manifestò la volontà di partecipare all’avviso con il proprio immobile di Savoca: l’arciprete Agostino Giacalone della parrocchia Santa Maria Assunta diede quindi incarico all’architetto Rita Moschella per la redazione del progetto, chiedendo al Comune la nomina del responsabile unico del procedimento per curare la parte burocratica, individuato nel geometra Santino Scarcella dell’Ufficio tecnico supportato dall’architetto Ketty Tamà. Il progetto esecutivo, per una spesa di 592mila 404 euro per lavori e 207mila 361 euro di somme a disposizione, è stato poi redatto dall’architetto Sebastiano Stracuzzi del Comune di Forza d’Agrò e approvato dalla Giunta comunale guidata dal sindaco Nino Bartolotta a fine 2018 per essere inviato alla Regione, munito dei pareri favorevoli di Soprintendenza ai beni culturali e ambientali, Asp e Genio civile. Nel frattempo nuovo Rup è stato nominato il geometra Luciano Saglimbeni. Adesso è stato messo a posto l’ultimo tassello con l’affidamento dei lavori. L’edificio, che si erge su due piani, verrà completamente ristrutturato in tutte le sue parti, sia a livello strutturale che nelle rifiniture, con il rifacimento degli impianti tecnologici e la fornitura di arredi e attrezzature. A gestire la nuova residenza per anziani sarà poi la parrocchia Santa Maria Assunta di Savoca, così come previsto dagli impegni assunti in sede di ottenimento del finanziamento regionale. Un intervento fortemente voluto dalla Parrocchia e dall’Amministrazione che presto sarà realtà.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.