Venerdì 19 Aprile 2024
Tecnici al lavoro per la progettazione. Il Comune garantirà la continuità delle attività


Savoca, affidati gli incarichi per lo stadio di atletica. Si lavora alla pista temporanea

di Andrea Rifatto | 02/04/2024 | ATTUALITÀ

1787 Lettori unici

Pista provvisoria prevista tra vecchio e nuovo impianto

Il nuovo impianto ma anche quello temporaneo. Si lavora su due strade parallele a Savoca per la costruzione del nuovo impianto comunale di atletica leggera, visto che quello attuale verrà sovrastato dal viadotto della nuova linea ferroviaria e non sarà più utilizzabile. Grazie all’accordo raggiunto nei scorsi con Rete Ferroviaria Italiana, il Comune riceverà la cifra di 3 milioni 235mila 303 euro per costruire il nuovo impianto nella frazione Contura, poco più a monte di quello attuale, e adesso l’ente si è attivato per avviare la fase finale della progettazione e poter iniziare al più presto i lavori. L’Ufficio tecnico ha affidato quattro incarichi per un totale di 136mila 159 euro e sono già partiti i rilievi e le verifiche sul terreno. Progettazione esecutiva, calcoli strutturali e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione sono stati affidati all’architetto Alessandro Costa di Roccalumera (che ha già redatto lo studio di fattibilità) per una spesa totale di 103mila 782 euro; il geologo Carmelo Antonio Nicita di Santa Teresa di Riva si occuperà di relazione geologica, indagini geologiche e relazione idraulica per una spesa di 24mila 433 euro, mentre i rilievi strumentali sono stati affidati al geometra Onofrio Lo Schiavo di Savoca per l’importo di 3mila 998 euro e la redazione della relazione paesaggistica all’architetto Giuseppe Fugazzotto di Messina per un costo di 3mila 946 euro. 

Il sindaco Massimo Stracuzzi ha chiesto ai tecnici di produrre anche un elaborato per la pista provvisoria, in modo da tutelare la società Atletica Savoca che dal 15 maggio dovrà lasciare l’impianto attuale, prevista a fianco in un’area demaniale da 7.500 mq, con un anello da 330 metri in cemento (di cui 112 metri in rettilineo con pavimentazione apposita) a quattro corsie, pedane per salto in alto-in lungo e zona lanci, bagni e spogliatoi prefabbricati: la spesa si aggira sui 100mila e Rfi non avrebbe remore a firmare un addendum alla convenzione per garantire anche questa spesa e consentire al Comune di eseguire i lavori. “Una soluzione facilmente realizzabile e in tempi rapidi - commenta Stracuzzi - visto che si tratta di un'area che abbiamo già in concessione". Nei giorni scorsi il Comitato "Salviamo l'Atletica Savoca e l'atletica leggera" ha inviato al Comune una richiesta di incontro: "Siamo disponibili al confronto e spiegheremo la proposta - aggiunge Stracuzzi - non ci sono altre strade per garantire la continuazione delle attività sportive nè possiamo soddisfare richieste risarcitorie o di altro genere".


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.