Martedì 23 Luglio 2024
Acquistate e installate dal Comune sull'arenile libero. Le regole per utilizzarle


Sant'Alessio, sulla spiaggia arrivano le nuove docce a pagamento e antispreco

di Andrea Rifatto | 11/07/2024 | ATTUALITÀ

888 Lettori unici

Sistema elettrico alimentato da pannello solare

Arrivano anche sulla spiaggia di Sant’Alessio Siculo le docce di ultima generazione già utilizzate in altri comuni jonici. L’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Domenico Aliberti ha deciso di installarne dieci su tutta l’estensione dell’arenile libero, per una spesa complessiva di 17mila 457 euro con tre forniture effettuate dalla ditta "Salento Docce" di Taviano (Lecce), utilizzando le risorse degli ultimi anni destinate ad essere spese con forme di democrazia partecipata. Le nuove docce sono costituite da colonne in acciaio inox con alimentazione elettrica assicurata da un pannello solare e da una scheda di controllo e stabilizzatore della corrente con ricarica costante della batteria, dotate di soffione antivandalo che limita l’erogazione d’acqua per un tempo prestabilito di 30 secondi e consente un risparmio di sei litri al minuto, aspetto fondamentale considerata la gravissima crisi idrica che attanaglia la Sicilia e che non permette sprechi. 

Le docce sono azionabili tramite tessera ricaricabile, che residenti e turisti potranno acquistare in municipio recandosi all’Ufficio Tributi, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12:30, mentre sabato e domenica (10-12.30 e 16-18) anche all’Ufficio Turistico sul lungomare. Il costo della scheda è di 10 euro con 100 docce e 5 euro con 50 docce, dunque con un costo di 10 centesimi di euro a doccia. Il Comune, oltre alle dieci colonne doccia costate 1.192 euro l’una, ha acquistato un caricatore da tavolo per le schede, 350 tessere (4,66 euro l’una) e 10 bracciali (5,30 euro l’uno). Insieme alle docce, l’Amministrazione comunale ha installato le passerelle per accedere alla spiaggia e i cestini per la raccolta differenziata dei rifiuti, invitando i bagnanti a non utilizzarli per gettare l'immondizia domestica e avvisando che qualora dovessero formarsi microdiscariche sull'arenile i cestini verranno rimossi.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.