Martedì 23 Luglio 2024
Servizio affidato ad una nuova ditta. L'Amministrazione taglia le esenzioni per reddito


Sant’Alessio, nuovo gestore per la mensa scolastica. Ridotti gli sconti per le famiglie

di Andrea Rifatto | 02/04/2023 | ATTUALITÀ

1031 Lettori unici | Commenti 1

Da lunedì 3 aprile riparte il servizio

Arriva un nuovo gestore per la mensa scolastica di Sant’Alessio Siculo. Scaduto il 24 marzo l’affidamento da 19mila 400 euro siglato a fine novembre con la “Catering Srl” di Bronte, l’Amministrazione comunale ha stanziato altri 14mila euro per coprire la fornitura dei pasti negli ultimi mesi dell’anno scolastico, da aprile a giugno, nei plessi dell’infanzia, della primaria e della secondaria di primo grado. Gli Uffici hanno scelto adesso la cooperativa sociale “La Quercia” di Mascali, che ha offerto il prezzo più basso e inizierà la nuova gestione da lunedì 3 aprile, garantendo il servizio nel plesso dell’infanzia dal lunedì al venerdì, alla scuola primaria per un solo rientro pomeridiano (giovedì) e alla secondaria di primo grado per due rientri (lunedì e venerdì). La giunta comunale, su proposta del sindaco Domenico Aliberti, ha confermato anche per il 2023 la tariffa del servizio, con la quota di 2,50 euro a carico delle famiglie a titolo di compartecipazione, mentre sono state ridotte le agevolazioni e le riduzioni per i nuclei familiari meno abbienti. Finora, infatti, era prevista l’esenzione totale con Isee da 0 a 3mila euro e la riduzione del 50% da 3mila a 6mila euro: adesso, invece, è stata eliminata l’esenzione totale e con Isee da 0 a 6mila euro è prevista una riduzione pari al 50%, mentre con Isee superiore a 6mila euro la quota di compartecipazione va pagata per intero. Confermate, invece, le riduzioni per i nuclei con più di due figli, dove il terzo sarà esonerato dal pagamento della quota, così come i non residenti e i nuclei con Isee superiore a 6mila euro non avranno diritto ad alcun beneficio.


COMMENTI

giuseppe cacciola | il 02/04/2023 alle 21:48:25

Sarebbe auspicabile che gli affidamenti,in questo settore così importante per il benessere dei nostri alunni, siano aggiudicati con criteri di qualità e sostenibilità ambientale e non esclusivamente con il criterio della economicità. Chiaramente l'amministratore comunale dovrebbe per tempo provvedere alla dotazione finanziaria in modo da istruire gli atti di affidamento in tempi utile per le procedure di valutazione comparativa delle offerte.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.