Mercoledì 25 Maggio 2022
Stanziate somme per nuove aree e per ripristinare il sentiero con Forza d'Agrò


Sant'Alessio, nuovi spazi verdi per abbellire il paese: progetti di restyling e recupero

di Andrea Rifatto | 03/07/2020 | ATTUALITÀ

1092 Lettori unici

La piazza-belvedere sul lungomare

Un’operazione di restyling del paese dal mare alla collina, migliorando aree verdi e slarghi sia dal punto di vista ambientale che estetico. È ciò che punta a realizzare l’Amministrazione comunale di Sant’Alessio, che su proposta dell’assessore al Turismo, Virginia Carnabuci, ha stanziato 22mila euro dando mandato all’Ufficio Tecnico di attivarsi rapidamente per l’affidamento dei lavori. Le risorse sono state destinate per la creazione di un’area verde alberata sul piazzale-belvedere del lungomare di fronte l’Ufficio turistico, utilizzato solitamente per gli spettacoli estivi, dotata di prato e impianto di irrigazione, sentieri con ghiaietta e panchine, alberi di Robinia e palmette, così come una seconda area verde è stata prevista all’estremità sud del lungomare, nella zona della baia sotto il castello, dove è stato immaginato di collocare piante e panchine per abbellire quel tratto suggestivo, che costituisce un altro belvedere e attualmente si trova in uno stato di incuria e non adeguatamente valorizzato e fruibile, così come quello sul lungomare; un’altra area verde è stata prevista sul terreno antistante l’ingresso della palestra della scuola “Gussio”, attualmente brulla e priva di vegetazione, che abbellita con prato, piante, alberi e panchine potrebbe trasformarsi anche in uno spazio ombreggiato per permettere le attività all'aria aperta degli studenti; previsto poi il recupero del sentiero-mulattiera che da via Torrente Salice conduce fino alla contrada Pietresciuti nel comune di Forza dAgrò, sistemato anni addietro ma ma poi non più curato e attualmente impraticabile ma che nonostante presenti delle grande potenzialità di sviluppo a livello turistico legato ai camminamenti che raccordano i comuni della vallata, frequentati dagli amanti del trekking e soprattutto da turisti stranieri. Lavori ritenuti necessari e urgenti per migliorare e salvaguardare le quattro aree cittadine dal punto di vista estetico e della praticabilità, in modo da evitare che rimangano non utilizzabili anche in previsione della ormai prossima stagione estiva, già fortemente compromessa dall’emergenza pandemia. Il decoro urbano, in fondo, è il primo bigliettino da visita e da tempo a Sant’Alessio viene trascurato.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.