Domenica 24 Ottobre 2021
Il Comune ha aderito ad una piattaforma che semplifica le operazioni per le famiglie


Sant'Alessio, mensa scolastica più sicura e smart grazie all'App per i buoni pasto

di Redazione | 26/09/2021 | ATTUALITÀ

632 Lettori unici | Commenti 2

L'assessore Trischitta con l'App Donacod

Un servizio di mensa scolastica più economico, sicuro e smart. È l’obiettivo che si punta a raggiungere a Sant’Alessio Siculo con l’adesione alla piattaforma Donacod, formalizzata dall'Amministrazione comunale per semplificare la gestione della refezione, che ancora non è stata avviata per l'anno scolastico in corso, con l’aiuto della tecnologia. Le famiglie i cui figli usufruiscono del servizio mensa, che finora si sono dovute recare periodicamente in municipio per acquistare i buoni pasto cartacei poi consegnati giornalmente a scuola e conteggiati, avranno infatti adesso la possibilità di effettuare queste operazioni tramite un’App e dunque non saranno più necessari contatti e passaggi di mano. Per ogni alunno verrà creato un borsellino digitale e la gestione delle presenze sarà semplificata: tramite App o web si dovrà comunicare solo l’eventuale assenza al servizio dello studente e sarà possibile conoscere il menù del giorno (con le foto dei piatti serviti) e tenere sempre sotto controllo il proprio borsellino, ossia il credito per poter fruire del servizio refezione. Anche il pagamento sarà semplificato: grazie all’integrazione di Donacod con il sistema PagoPA, i genitori potranno pagare direttamente online con carta di credito oppure scaricare gli avvisi e pagare in uno dei tanti punti PagoPA sul territorio e non servirà più recarsi in municipio per mostrare i pagamenti o inviare le ricevute. Il tutto a costo zero per Comune, famiglie, scuole e ditta che svolge il servizio mensa: l’azienda propone infatti i suoi sistemi basando il suo modello di business sugli esercizi commerciali e sulle aziende sponsor. Inoltre l’App Donacod permette di accumulare, partecipando alle promozioni di esercizi commerciali ed aziende sponsor, dei buoni spesa che possono poi essere utilizzati esclusivamente per pagare spese di tipo scolastico/educative o collegate al sistema scolastico, tra cui il costo della mensa scolastica di Sant’Alessio; i buoni Donacod si raccolgono a seguito di acquisti nei diversi esercizi commerciali aderenti (anche online) o attraverso gli “Studia e Vinci”, rispondendo a domande su contenuti proposti da aziende sponsor. In quest’ottica l’obiettivo è anche quello di incentivare il commercio locale, coinvolgendo famiglie ed esercenti in un sistema virtuoso. “In questo modo i genitori potranno risparmiare sul costo del servizio - commenta l'assessore alla Pubblica Istruzione, Saro Trischitta - e con la dematerializzazione del servizio riduciamo il rischio di contagio con la semplificazione di tutte le procedure”. I genitori degli alunni interessati potranno scaricare l’App, registrarsi ed iscrivere i propri figli.


COMMENTI

Concetto Fleres | il 26/09/2021 alle 16:14:50

Solo fumo negli occhi per confondere le idee ai cittadini. Perché l'amministrazione non risponde all'interrogazione della minoranza sulla mensa e sul trasporto scolastico ? Con questa comunicazione si compra la frusta prima prima di avere il cavallo.Complimenti.Concetto Fleres

Cucuzzella Salvatore | il 29/09/2021 alle 13:59:51

Ottima misura adottata da parte dell'ottimo assessore Saro Trischitta che rispecchia limpidamente il solco della transizione digitale : un sistema virtuoso che semplifica ed altresì porta vantaggi ai bilanci delle famiglie. Complimenti . Cucuzzella Salvatore.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.