Martedì 02 Marzo 2021
I locali dedicati ai due avvocati ed ex amministratori. A maggio la cerimonia


Sant’Alessio, l'aula consiliare intitolata ad Antonino Puliatti e Luigi Pagano

di Andrea Rifatto | 19/04/2019 | ATTUALITÀ

2041 Lettori unici

Antonino Puliatti e Luigi Pagano

Porterà presto i nomi degli avvocati Antonino Puliatti e Luigi Pagano l’aula consiliare di Sant’Alessio Siculo. L’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Foti ha infatti deciso di intitolarla ai due concittadini ed ex amministratori della cittadina del Capo, che con il loro impegno si sono distinti sia nel campo umano che politico per tramandare i loro valori alle generazioni future. Un atto per perpetuare il ricordo e l’insegnamento di due figure che si sono contraddistinte nella professione e nella politica, sempre al servizio della comunità, fortemente voluto soprattutto dall’attuale vicesindaco Franco Santoro e dal suo gruppo “ViviAmo S. Alessio”, che già nel 2013 chiese l’intitolazione dell’aula consiliare a Pagano. La Giunta ha adesso approvato una delibera valida come atto di indirizzo, che sarà esitato ufficialmente dal Consiglio comunale nella seduta fissata per il 24 maggio, quando si terrà una cerimonia con la scopertura di una targa commemorativa e la consegna ai familiari di una pergamena ricordo, come segno di stima e riconoscenza da parte dell’Amministrazione in rappresentanza del paese. Un gesto “per non disperdere il patrimonio morale, culturale, sociale e politico dei due illustri concittadini – si legge nel documento – deciso con assoluta e totale unanimità di intenti all’interno dell’Amministrazione per interpretare concretamente i sentimenti della cittadinanza tutta affinché alle future generazioni venga tramandata l’azione e l’opera di due amministratori che si sono contraddistinti per volitività e abnegazione al servizio della propria comunità, avendo riconoscimenti per il loro impegno anche a livello regionale”.

Le biografie. L’avvocato Antonino Puliatti, uomo di profonda sensibilità, cultura e intelligenza, ha messo le sue conoscenze giuridiche al servizio degli altri nella vita familiare, sociale, professionale e politica. Dotato di notevole lungimiranza e capacità di analisi, sapeva cogliere il tratto saliente di problematiche complesse, risultando molto spesso determinante nella risoluzione di frangenti critici della storia alessese. Nato nel 1938 e scomparso nel 2011, ha svolto la professione di avvocato per 40 anni, è stato sindaco dal 1970 al 1973, vicesindaco dal 1993 al 1997 e presidente del Consiglio comunale dal 2002 al 2007; segretario della sezione Dc di Sant’Alessio per più di un trentennio, ha avuto incarichi anche a livello provinciale nel Cdu e nell’Udc. È stato un modello di coerenza, ha insegnato il rispetto dei costumi e delle tradizioni incarnati dai più anziani e ha valorizzato l’energia e la carica innovatrice portate dai più giovani. L’avvocato Luigi Pagano, nato nel 1961, ha esercitato la professione forense per 25 anni occupandosi di questioni civili e penali e avendo a cuore l’interesse preminente della difesa dei diritti; per otto anni è stato vicepretore onorario a Francavilla e lo stesso ardore, umanità e sensibilità che ha profuso nell’attività lavorativa lo hanno spinto a scendere in politica (il padre Pietro è stato sindaco dal 1973 al 1992) e dal 2002 al 2012 è stato consigliere comunale, esercitando il ruolo con grande impegno e spirito di abnegazione esclusivamente per il bene degli alessesi, sempre attento e vicino alla gente. Nel 2012 si è ricandidato alle elezioni amministrative a fianco degli “amici di sempre” ma pochi giorni dopo il voto si è spento prematuramente a soli 50 anni a causa di un male contro cui ha lottato strenuamente, lasciando un vuoto incolmabile in quanti lo avevano conosciuto e apprezzato.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.