Mercoledì 01 Dicembre 2021
Presentati i progetti di lavoro per l'impiego di soggetti in difficoltà economica


Sant'Alessio, due cantieri per abbattere le barriere e aiutare i più deboli

di Andrea Rifatto | 25/11/2018 | ATTUALITÀ

1307 Lettori unici | Commenti 1

Un marciapiede non accessibile

A Sant’Alessio si punta ad abbattere le barriere architettoniche con i fondi assegnati dalla Regione siciliana per l’avvio dei cantieri di lavoro. Il Comune ha ottenuto dal Dipartimento regionale del Lavoro la somma di 58mila 788 per due interventi di l’esecuzione o manutenzione straordinaria di opere di pubblica utilità e di interesse pubblico o sociale, destinati all’impiego di soggetti disoccupati o inoccupati, ex detenuti ed ex tossicodipendenti in uscita dalle comunità protette e soggetti a rischio di esclusione dal mercato del lavoro. L’Amministrazione comunale del sindaco Giovanni Foti a deciso di utilizzare le somme per due progetti di abbattimento delle barriere architettoniche sui marciapiedi della via Consolare Valeria (la Statale 114), uno nella zona est e l’altro nella zona ovest. A tale scopo è stato affidato incarico all’arch. Gaetano Faranna, dirigente dell’Ufficio tecnico comunale, di redigere gli elaborati. I progetti prevedono entrambi una spesa di 16mila 968 euro per materiali e trasporti e 16mila 968 per le spese del personale da impiegare e sono stati già approvati in linea amministrativa dalla Giunta, dopo la validazione effettuata dal responsabile unico del procedimento, l’ing. Pietro Mifa, nominato dal sindaco. A lui l’Amministrazione ha dato adesso mandato per la nomina del coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, stanziando 2mila euro. Le due istanze di finanziamento sono state quindi trasmesse alla Regione dal sindaco. I due cantieri di lavoro permetteranno così di aiutare soggetti in difficoltà e di eliminare le barriere architettoniche ancora esistenti in diverse zone del paese e in particolare sulla via Consolare Valeria, così da agevolare la circolazione dei diversamente abili e di quanto hanno problemi negli spostamenti in paese. La graduatoria definitiva dei soggetti da avviare nei cantieri di lavoro, stilata dal Centro per l'impiego di S. Teresa, è stata già pubblicata ad agosto.


COMMENTI

vivamilan | il 26/11/2018 alle 10:41:26

Oltre ad abbattere le barriere,ma ci sarebbero, anche, da rifare tutti i marciapiedi,si potrebbe cominciare a multare le auto che parcheggiano nei posti riservati ai disabili,dove restano anche per giorni interi,ma chi di competenza fa finta di non vedere ed in generale non limitarsi ai mesi estivi, perchè la viabilità ed il parcheggio, anche nel periodo invernale, è diventato un problema.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.