Giovedì 25 Luglio 2024
Presentata una mozione per regolamentare la sosta istituendo le strisce blu


Sant'Alessio, caos estivo sul lungomare: la minoranza chiede i parcheggi a pagamento

di Andrea Rifatto | 14/03/2024 | ATTUALITÀ

865 Lettori unici

Attualmente la sosta è libera su tutta la litoranea

Avviare immediatamente l’iter burocratico per l’istituzione della sosta a pagamento sul lungomare. È l’impegno che la minoranza consiliare di Sant’Alessio Siculo chiede di assumere all’Amministrazione comunale, in vista dell’approssimarsi della stagione estiva. I consiglieri Giuseppe Riggio, Tina Cannavò e Cristina Triolo hanno presentato una mozione rivolta al sindaco Domenico Aliberti e all’assessora alla Viabilità Roberta Rigano, ritenendo necessario procedere ad una nuova regolamentazione della viabilità e della sosta e dei parcheggi presenti sulla litoranea, con modalità transitorie e stagionali. “Il gran numero di autovetture presenti sul lungomare da giugno a settembre, periodo con elevato flusso di turisti pendolari e stanziali, lasciate in sosta in maniera non regolare e occupando molto spesso spazi antistanti passi carrabili - evidenzia l’opposizione alessese - crea anche grave pregiudizio per la sicurezza stradale e per la circolazione, oltre che grossi sacrifici per la nostra cittadinanza. L'occupazione per lunghi periodi di tempo degli spazi di sosta presenti sul lungomare non permette di trovare stalli liberi anche e soprattutto ai fruitori di attività commerciali nonché alla nostra cittadinanza residente - aggiungono i tre consiglieri - e la situazione è ulteriormente aggravata dall'afflusso dei mezzi pesanti dovuto anche ai lavori del raddoppio ferroviario”. All’Amministrazione viene dunque chiesto di prevedere l’attivazione delle strisce blu sulla litoranea e viene suggerito di utilizzare gli introiti derivanti dalla sosta a pagamento per concorrere a migliorare le opere di manutenzione e miglioramento nell'ambito della complessiva valorizzazione dell’arteria. Riggio, Cannavò e Triolo hanno chiesto che l’argomento venga discusso in Consiglio comunale.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.