Mercoledì 24 Luglio 2024
Provvedimenti dell'Amministrazione per coprire tutte le esigenze nei vari settori


Santa Teresa, un nuovo arrivo e una riconferma per far funzionare la macchina comunale

di Andrea Rifatto | 28/02/2023 | ATTUALITÀ

1317 Lettori unici

Nel 2023 previsti un pensionamento e cinque assunzioni

Un nuovo arrivo e una riconferma nella pianta organica del Comune di Santa Teresa di Riva. L’Amministrazione comunale ha varato due provvedimenti in materia di personale per garantire la copertura di tutte le esigenze nei vari settori della macchina amministrativa, anche alla luce della carenza di impiegati determinata dai numerosi pensionamenti e dall’elevato carico di lavoro. La novità è l’arrivo in via definitiva della dipendente Carmelina Sturiale, proveniente dal Comune di Giardini Naxos, che nell’ultimo anno ha lavorato a Santa Teresa di Riva in utilizzo congiunto a tempo parziale, per due giorni settimanali, in virtù di una convenzione sottoscritta tra i due enti. Adesso ha chiesto il trasferimento definitivo avvalendosi della Legge 104/1992, che prevede per il lavoratore il diritto a scegliere la sede di lavoro più vicina al domicilio della persona da assistere. Palazzo dei Naxioti ha concesso il nulla osta e così la dipendente prenderà servizio dall’1 marzo nel municipio santateresino come impiegata di categoria C1, assegnata all’Area Amministrativa-Finanziaria-Affari generali e in particolare al Servizio 2 Contenzioso e Contratti. Carmelina Sturiale appartiene al bacino regionale dei lavoratori contrattisti regolati dalla Lr. 85/1995 e dunque dalla data di assunzione sarà il Comune di Santa Teresa di Riva a chiedere alla Regione il versamento del contributo spettante. 

La riconferma riguarda invece l’Ufficio tecnico, dove continuerà a lavorare l’architetto Angelo Caminiti, arrivato nel gennaio 2021: la giunta, su proposta del sindaco Danilo Lo Giudice, ha infatti chiesto e ottenuto per la seconda volta il rinnovo del comando al Comune di Messina, ente dove è di ruolo, dopo l’istanza giunta dallo stesso dipendente di categoria C4, che si occupa dei settori Acquedotto, Rifiuti e Cimitero, che ha confermato la volontà di rimanere nella cittadina jonica. Nell’anno in corso vi sarà un solo pensionamento (la dipendente Maria Azzaro) e nel Piano triennale delle assunzioni 2022/2024 è previsto l’arrivo di due dipendenti C (un vigile urbano e un istruttore contabile) e tre B (due operai generici e uno specializzato) mentre nel 2024 andranno in pensione in sei (Santo Settimo, Rita Ricci, Antonio Trimarchi, Grazia Rosa Melita, Antonino Cosentino e Giuseppe Pasquale) e dovrebbero giungere due nuovi innesti categoria, un vigile urbano e un istruttore contabile.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.