Sabato 20 Aprile 2024
Interventi completati in tre aree demaniali, dove è stato eliminato lo stato di degrado


Santa Teresa, nuovo look per alcune zone del lungomare: in corso l'operazione restyling

di Andrea Rifatto | 03/04/2024 | ATTUALITÀ

1632 Lettori unici

L'area all'angolo di via Agrumaria

Primi risultati dell’operazione di restyling sul lungomare di Santa Teresa di Riva. Da due mesi sono in corso i lavori di sistemazione delle aree demaniali lato monte e in tre zone gli interventi sono stati già completati, consentendo di apprezzare il risultato finale. Il progetto, redatto dall’ingegnere Onofrio Crisafulli dell’Ufficio tecnico, prevede la sistemazione di alcune aree con la posa di pavimentazione autobloccante per circa 800 metri quadrati (su uno strato sabbioso in modo da non creare piattaforme in cemento), la sistemazione delle aiuole, la piantumazione di nuove piante e l’installazione di panchine. Operazioni già effettuate all’angolo di via Del Gambero, nell’area fitness davanti al giardino pubblico Unità d’Italia e all’angolo con via Agrumaria, zone per anni rimaste nell’incuria senza vegetazione, invase dalla sabbia delle mareggiate, ricettacolo di rifiuti o utilizzate per parcheggiare automobili o imbarcazioni.

Davanti Villa Crisafulli-Ragno è stata installata anche una fontana, mentre non è stata riqualificata la zona in corrispondenza della dependance, dove negli anni scorsi è stata posata una pavimentazione antitrauma (oggi divelta) per la presenza di un altalena per disabili poi rimossa e che adesso potrebbe essere sostituita dagli autobloccanti. All’angolo di via Agrumaria, invece, potrebbe essere installata anche una pensilina visto che in corrispondenza si trova la fermata degli autobus e non vi è riparo per i passeggeri. Un intervento dal costo di 89mila 500 euro, di cui 71mila 427 euro di fondi regionali e 18mila 071 euro provenienti dal bilancio comunale, affidato all’impresa edile “Pagano Carmelo” di Furci Siculo per una spesa di 71mila 853 euro. Il sindaco Danilo Lo Giudice ha annunciato che adesso si procederà con la riqualificazione di altre aree demaniali.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.