Mercoledì 24 Luglio 2024
Inaugurata la sede comprensoriale con i segretari regionale e provinciale del sindacato


Santa Teresa, nuova casa per la Camera del Lavoro Cgil: "Migliori servizi al territorio"

di Andrea Rifatto | 15/03/2024 | ATTUALITÀ

1288 Lettori unici

Vertici e responsabili del sindacato

Cambia casa la Camera del Lavoro Cgil di Santa Teresa di Riva. Giovedì pomeriggio è stata inaugurata la nuova sede in piazza Sacra Famiglia, nei locali che ospitano le varie sigle del sindacato e servizi come il patronato Inca, il centro di assistenza fiscale Caaf e l’ufficio vertenze legali. Al taglio del nastro il segretario Cgil Sicilia Alfio Mannino, il segretario provinciale Pietro Patti, il referente per la zona jonica Andrea Miano e i responsabili delle varie categorie come Slc, Filt, Flc, Fillea, Flai, Fiom, oltre al presidente del Caaf Cgil Sicilia Ignazio Giudice, al coordinatore regionale Giuseppe La Loggia e ai responsabili provinciale e locale Inca, Lucia Collorafi e Giuseppe Di Natale. “La Cgil è fortemente radicata in questo territorio e la nuova sede comprensoriale ci permetterà di migliorare e rafforzare i servizi per lavoratori e pensionati - ha sottolineato Miano - un centro di discussione aperto per confrontarsi anche sulle vicende politiche del Paese e del territorio, vogliamo essere di supporto alle amministrazioni locali quando possibile e necessario, siamo anche un soggetto politico che ha una visione di ciò che la gente vive tutti i giorni, un polo di confronto e democrazia e un pungolo alla politica locale che come noi si occupa di sociale”. 

Patti ha ricordato come “sin dall’insediamento abbiamo cercato di capire le difficoltà e le criticità di tutto il territorio e nella zona jonica sono state fatte scelte importanti come la riapertura della storica sede di Francavilla di Sicilia. Santa Teresa di Riva è un comune punto di riferimento - ha detto - e la Camera del Lavoro è aperta anche per chi vuole parlare e dare un contributo per cambiare le cose, la Cgil riesce ad aggregare le persone in un momento difficile con un Governo che non ascolta chi rappresenta i lavoratori e le lavoratrici”. Il segretario regionale Mannino ha sottolineato “l’importanza di costruire un rapporto con le persone per trasmettere fiducia e speranza, soprattutto ai soggetti più deboli, e trasformare la rabbia in progetto di società: un lavoro costante sul territorio a partire dalla tutela individuale per dare risposte alle esigenze”. Tra i presenti all’inaugurazione anche il sindaco di Casalvecchio Siculo, Marco Saetti.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.