Venerdì 24 Maggio 2024
La ditta addebita al personale le sanzioni Stato di agitazione per gli stipendi


Santa Teresa, multe agli autisti per i mezzi dei rifiuti contromano: insorge il sindacato

di Andrea Rifatto | 19/03/2024 | ATTUALITÀ

1348 Lettori unici

Mezzi contromano per scaricare nell'autocompattatore

Le sanzioni sono arrivate e l’azienda le ha contestate al dipendente, suscitando la reazione del sindacato. Non sono passate infatti inosservate al Comune di Santa Teresa di Riva le modalità operative di raccolta porta a porta dei rifiuti adottate dalla ditta “Onofaro Antonino" di Naso, i cui mezzi più piccoli effettuano spesso travasi dentro l’autocompattatore circolando e sostando contromano sulla Statale 114. La Polizia locale ha contestato in alcuni casi le violazioni al Codice della strada, notificando i verbali alla società tirrenica in quanto locataria dei veicoli: in un episodio, avvenuto il 16 novembre, il Comune ha sanzionato un veicolo sulla via Francesco Crispi per la circolazione contromano e la fermata con intralcio alla circolazione, dopo aver visionato le immagini delle telecamere di videosorveglianza che hanno immortalato le manovre, effettuate a pochi metri dalla scuola “Felice Muscolino” del Centro, dove l’operatore della Polizia locale era impegnato nei servizi di viabilità e sicurezza durante l’ingresso degli alunni. La “Onofaro Antonino” ha chiesto all’autista il pagamento dell’importo di 97 euro, comprese spese di notifica, contestando un comportamento negligente e chiedendo il rispetto delle norme del Codice della Strada, annunciando che l’importo dei verbali della Polizia locale sarebbe stato trattenuto dalla busta paga di febbraio. 

Il segretario provinciale del sindacato Unilavoratori, Salvatore Trimarchi, ha contestato con fermezza l’ammonimento e gli addebiti al dipendente, ritenendo siano una grave violazione dei diritti dei lavoratori in quanto non possono esser addebitate sanzioni pecuniarie, lamentando azioni discriminatorie e punitive e chiedendo formalmente all’azienda di non procedere con alcun addebito. L’importo sembrerebbe che non sia stato poi effettivamente detratto dallo stipendio. I rapporti tra sindacato e azienda rimangono comunque tesi: Unilavoratori ha avviato la procedura di raffreddamento per il mancato pagamento del salario di febbraio e la mancata pianificazione dei turni di lavoro e ha chiesto un incontro urgente in Prefettura con la ditta e il Comune di Santa Teresa di Riva. Analoga procedura è stata avviata per i Comuni di Sant’Alessio Siculo, Savoca e Forza d’Agrò dell’Aro Val d’Agrò.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.