Lunedì 20 Maggio 2024
Completati i lavori di consolidamento della frazione per frenare il cedimento


Santa Teresa, Misserio più sicura e con una viabilità migliore: ecco la nuova strada -FOTO

di Andrea Rifatto | 18/12/2023 | ATTUALITÀ

1008 Lettori unici

Una carreggiata larga oltre sette metri

Adesso è irriconoscibile e quella strada dove due auto non riuscivano a passare è solo un lontano ricordo. Ha cambiato volto l’ingresso della frazione Misserio di Santa Teresa di Riva, dove da pochi giorni si sono conclusi i lavori di consolidamento finanziati nel 2019 dalla Regione con 1 milione 646mila 487 euro a valere sui fondi Po Fesr Sicilia 2014-2020, iniziati due anni fa e diretti dall’ingegnere Giovanni Curcuruto. L’impresa “Sa.Co.Rest Srl” di Favara ha completato tutte le lavorazioni e dopo la posa dell’asfalto la strada è stata aperta al transito con una carreggiata totalmente rinnovata, nel tratto compreso tra piazza San Vito e i primi 110 metri circa procedendo verso mare. Un’opera necessaria per mettere in sicurezza la parte iniziale della frazione, soggetta da anni a scivolamento, nel versante sottostante la Provinciale 23, in modo da frenare i cedimenti del terreno e consentire allo stesso tempo anche di migliorare la viabilità, offrendo nuovi spazi pubblici ai residenti. I lavori, dopo varianti ed imprevisti, come il crollo della sede stradale e del muro di contenimento avvenuto l’1 marzo, sono costati complessivamente 712mila 917 euro  e adesso rimangono da interrare i cavi telefonici aerei che attraversano la strada e sono sorretti da un palo un legno provvisoriamente ancorato alla banchina: interventi che verranno effettuati da Tim per una spesa totale di 35mila 951 euro a carico del Comune. Il progetto esecutivo, redatto dall’ingegnere Antonio Ferraro di Santa Teresa di Riva dopo una campagna di indagini geotecniche e geologiche, ha previsto la realizzazione di un muro in cemento armato di altezza variabile da 3 a 6,50 metri, con fondazione profonda costituita da un cordolo in cemento armato sovrastante una doppia cortina di pali del diametro di 60 centimetri e lunghezza variabile da 19 a 22,20 metri. 

Il nuovo muro è sorto a quattro metri di distanza da quello in pietrame esistente e il volume compreso all’interno è stato riempito con strati di terreno per consentire di ampliare la sede stradale fino ad una larghezza di 7,50 metri, di cui 5,50 di carreggiata con due corsie di marcia da 2,75 metri ciascuna e 2 metri per zona parcheggi; inoltre è stato realizzato un marciapiede largo 2 metri, con una ringhiera di protezione in ferro alternata con pilastrini, offrendo così un affaccio sulla vallata sottostante. Inserite anche opere di regimentazione delle acque piovane con un sistema di raccolta costituito da caditoie e predisposta una tubazione fognaria per l’agglomerato di case della zona. Il progetto prevede la realizzazione dei parcheggi in adiacenza alle abitazioni, ma le segnaletica non è stata ancora tracciata e potrebbero essere apportate modifiche per ricavare gli stalli anche sul lato opposto, in modo da liberare piazza San Vito dalle auto. “Oggi finalmente la strada di accesso alla frazione di Misserio è degna di essere chiamata tale - commenta il sindaco Danilo Lo Giudice - con il costone messo in sicurezza, un fantastico belvedere e una carreggiata più che raddoppiata. Se tutto procede secondo i programmi il 27 dicembre contiamo di fare un momento di inaugurazione ufficiale con tutta la comunità”.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.