Venerdì 19 Aprile 2024
A due mesi dalla conclusione della gara non c'è ancora l'aggiudicazione dell'appalto


Santa Teresa, affidamento delle strisce blu ancora nel limbo per il cambio di gestione

di Andrea Rifatto | 31/03/2024 | ATTUALITÀ

772 Lettori unici

Il servizio riguarda 350 stalli utilizzabili 288 giorni l’anno

A due mesi dalla conclusione delle procedure di gara, non c’è ancora l'aggiudicazione definitiva dell’appalto per la gestione la gestione dei parcheggi a pagamento a Santa Teresa di Riva. Il 29 gennaio la centrale unica di committenza “TirrenoEcosviluppo 2000” ha formulato la proposta di aggiudicazione alla ditta “Outset Srl” di Savoca, vincitrice della procedura aperta da 708mila 750 euro (per cinque anni) con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, e ha inviato gli atti al Corpo di Polizia locale per la conclusione della procedura e l’assegnazione della concessione del servizio. Il Comune ha avviato l’esame della proposta e secondo il Codice dei contratti deve valutare se sia legittima e conforme all’interesse pubblico, soffermandosi soprattutto sulla verifica del possesso dei requisiti dell’offerente: solo dopo può disporre l’aggiudicazione, che è immediatamente efficace. Nel caso delle strisce blu santateresine l’iter è in questa fase e la Polizia locale sta verificando le dichiarazioni prodotte dalla “Outset Srl” e controllando se siano necessari ulteriori chiarimenti, ma non dovrebbero esserci ostacoli a siglare il provvedimento di aggiudicazione a cui farà seguito, entro 60 giorni, la stipula del contratto. Durante la gara erano state riscontrate carenze documentali nella proposta della “Outset Srl” e dell’impresa ausiliaria “Caia Srl” di Siracusa ma successivamente la documentazione fornita è stata ritenuta esaustiva e l’operatore economico è stato ammesso alla successiva fase di gara fino ad ottenere l’aggiudicazione.

La società risultata prima ha ottenuto 81,7801 punti totali di cui 55,1331 per l’offerta tecnica e 26,6470 per l’offerta economica, proponendo un rialzo del 66,63% sul canone di concessione minimo annuo fissato in 35mila euro, che sale così 58mila321 euro da versare nelle casse del Comune, e un aggio del 23,32% sugli incassi lordi del servizio da pagare qualora siano eccedenti l’introito annuo presunto compreso nel canone. Nel frattempo i parcheggi a pagamenti continuano ad essere gestiti in house dalla Polizia locale, come avviene ormai dal 2013 quando è stato revocato l’appalto all’ultimo gestore privato, la ditta “Duro Salvatore” di Sant’Alessio Siculo, con la quale la “Outset Srl” ha un legame visto che è di proprietà al 98% di Simona Duro (il 2% è del marito) e amministratore unico è Lucia Riggio, figlia e moglie di Salvatore Duro scomparso nel 2020, la cui società nel 2021 è confluita nella “Outset Srl”. La ditta affidataria dovrà installare almeno 18 parcometri, realizzare la segnaletica orizzontale e verticale e occuparsi dell’accertamento della sosta e della riscossione degli introiti tramite ausiliari del traffico nelle dodici le zone dove sono previste le strisce blu.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.