Domenica 11 Aprile 2021
Con l'ausilio di un georadar è stato analizzato il sottosuolo


S. Teresa. Importanti scoperte a Villa Ragno

di Andrea Rifatto | 08/08/2013 | ATTUALITÀ

2902 Lettori unici

Nuove scoperte questa mattina a Villa Crisafulli-Ragno: nell'ambito della redazione di un progetto per la creazione di un centro di riabilitazione per minori affetti da patologie psicomotorie, in convenzione con l'Asp di Messina, l'amministrazione comunale ha dato mandato affinchè fosse analizzato lo stato della struttura attualmente sede dell'aula consiliare e della biblioteca comunale. Il team guidato dal geologo Salvatore Caruso, utilizzando una apparecchiatura georadar, ha visionato il sottosuolo davanti l'edificio, facendo una scoperta: esiste un passaggio sotterraneo che attraversa la via F. Crispi in direzione dell'ingresso principale del Palazzo della Cultura. Il cunicolo, la cui base si trova a 2 metri e mezzo sotto la sede stradale ed ha una larghezza di circa 90 cm, collegava la dimora della famiglia Crisafulli-Ragno con gli edifici presenti all'epoca sul lato opposto della strada, ovvero la Casa del Fascio ed altre strutture appartenenti alla medesima proprietà. Una passaggio di cui non vi era traccia nella planimetrie e negli elaborati progettuali redatti allorquando il Comune di S. Teresa di Riva ristrutturò l'edificio. E non si hanno dati certi neanche del piano interrato, che occupa circa la metà della superficie della villa e a cui si accede dal giardino retrostante: spazi che potrebbero risultare utili per essere destinati a deposito o a locali tecnici. Nei prossimi giorni continueranno i rilevamenti per avere contezza dell'esatto stato dei luoghi così da poter procedere con la progettazione.

Più informazioni: villa ragno  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.