Lunedì 20 Maggio 2024
Avviato l'iter per l'adeguamento sismico della scuola grazie a 3 milioni della Regione


S. Teresa, via all'appalto per la "Felice Muscolino": lo storico edificio sarà più sicuro

di Andrea Rifatto | 20/03/2020 | ATTUALITÀ

1133 Lettori unici

Il plesso scolastico "Felice Muscolino"

Prendono il via le procedure di appalto per i lavori di ristrutturazione e adeguamento sismico del plesso scolastico “Felice Muscolino” di S. Teresa di Riva. L’edificio, realizzato in muratura e completato nel 1950, ospita su tre piani la scuola dell’Infanzia e la Primaria del Centro e verrà rimesso a nuovo a livello strutturale, visto che non è idoneo secondo tutti i parametri di sicurezza, grazie ad un finanziamento da 2 milioni 900mila euro assegnato nel 2019 dalla Regione, a cui si aggiungono 50mila euro del Comune. Il dirigente dell’Ufficio tecnico, il geometra Francesco Pagano, ha approvato la determina a contrarre per affidare i lavori, scegliendo di affidarli con procedura aperta con il criterio del prezzo più basso e inviando tutta la documentazione all’Urega di Messina, ufficio competente per l'espletamento della gara d'appalto. L’importo di 2 milioni 950mila euro è suddiviso tra 2 milioni 120mila 842 per lavori a base d’asta ed 829mila 157 per somme a disposizione dell’Amministrazione.

Un iter lungo iniziato nel marzo 2016, quando la precedente Amministrazione, capeggiata dal sindaco Cateno De Luca, ha partecipato all'Avviso per l'aggiornamento del Piano Regionale edilizia scolastica presentando istanza di finanziamento con un progetto definitivo di valutazione del rischio sismico e adeguamento redatto nel 2010 dall’ingegnere Domenico Triolo di S. Teresa e approvato il 24 aprile 2012 dalla Giunta allora guidata dal sindaco Alberto Morabito. L'elaborato era stato poi inserito nel Piano triennale delle Opere pubbliche con priorità massima e aggiornato nel 2016 dall’ingegnere Triolo e nel 2017 il Comune ha dato incarico all’ingegnere Tiziana Chiofalo di Furnari di redigere il progetto esecutivo, approvato un anno dopo dalla Giunta del sindaco Danilo Lo Giudice. Lo scorso giugno la Regione ha così concesso il finanziamento a valere sui fondi Po-Fesr Sicilia 2014-2020-Azione 10.7.1. L’intervento verrà eseguito in collaborazione con il Provveditorato per le Opere Pubbliche per la Sicilia, con il quale il Comune ha siglato una convenzione che ha previsto anche la nomina di due funzionari dell'Ufficio, l’ingegnere Domenico Triolo e il geometra Vincenzo Alì, rispettivamente nel ruolo di direttore lavori e direttore operativo. Per S. Teresa si tratta del finanziamento più importante in termini di importo ottenuto negli ultimi 15 anni, per la messa in sicurezza sismica di un edificio scolastico storico per il mondo dell’istruzione santateresina e strategico per la comunità, in quanto anche sede della Direzione didattica e vista anche per la numerosa popolazione studentesca che lo frequenta.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.