Venerdì 22 Gennaio 2021
Consegnate le opere di ristrutturazione e adeguamento sismico dell'edificio


S. Teresa, via ai lavori alla "Felice Muscolino": la vecchia scuola sarà moderna e sicura

di Andrea Rifatto | 28/11/2020 | ATTUALITÀ

410 Lettori unici

Sindaco e tecnici alla consegna dei lavori

Sono stati consegnati i lavori di ristrutturazione e adeguamento sismico della scuola “Felice Muscolino” di Santa Teresa, finanziati nel 2019 dalla Regione con 2,9 milioni di euro ai quali il Comune ne ha aggiunti altri 50mila per completare l’intervento. L’edificio a tre piani, realizzato in muratura nel 1950, sede della Direzione didattica (unica della provincia di Messina) e delle sezioni dell’Infanzia e della Primaria del Centro, verrà rimesso a nuovo a livello strutturale, visto che non è idoneo ai parametri di sicurezza, dalla ditta “Impresalv Srl” di Favara, che si è aggiudicata l’appalto con un ribasso del 18,059% per l’importo di 1 milione 737mila 839 euro. Alla consegna erano presenti il sindaco Danilo Lo Giudice, l’assessore alla Pubblica Istruzione Annalisa Miano, l’ingegnere Onofrio Crisafulli dell'Ufficio tecnico (responsabile del procedimento), l’ingegnere Domenico Triolo, direttore dei lavori, funzionario del Provveditorato per le Opere Pubbliche per la Sicilia coadiuvato dal geometra Vincenzo Alì, direttore operativo, e i responsabili della ditta agrigentina, Salvatore e Francesco Vullo. Per Santa Teresa si tratta del finanziamento più importante degli ultimi 15 anni in termini di importo, per la messa in sicurezza sismica di un edificio scolastico strategico vista anche per la numerosa popolazione studentesca che lo frequenta. Si conclude così un lungo iter iniziato nel 2016, quando l’Amministrazione del sindaco Cateno De Luca ha presentato alla Regione un’istanza di finanziamento con un progetto definitivo di valutazione del rischio sismico e adeguamento redatto nel 2010 dall’ingegnere Domenico Triolo e approvato nell’aprile 2012 dalla giunta del sindaco Alberto Morabito. L'elaborato è stato aggiornato nel 2016 dall’ingegnere Triolo e nel 2017 il Comune ha dato incarico all’ingegnere Tiziana Chiofalo per il progetto esecutivo, approvato un anno dopo dall’Amministrazione Lo Giudice.  

I lavori dureranno 16 mesi e si concluderanno non prima di aprile 2022: dunque anche per il prossimo anno scolastico gli studenti rimarranno alla scuola media e nel plesso di Bucalo. Alla “Felice Muscolino” restano per il momento la presidenza e gli uffici ma quando i lavori entreranno nel vivo dovranno essere traslocati: direzione lavori e impresa hanno studiato come evitare interferenze tra operai e personale scolastico utilizzando ingressi e percorsi separati. Il progetto prevede l’adeguamento sismico e la completa ristrutturazione dell’immobile sotto il profilo della fruibilità, della sicurezza e anche impiantistico: si procederà con il rinforzo dei muri portanti più sollecitati con una doppia incamiciatura in fibra di vetro, la chiusura di numerose finestre sui prospetti con l’inserimento di cerchiature metalliche, il rifacimento del tetto in legno, la ricucitura della lesione sulla facciata, il rifacimento delle facciate, la realizzazione di una nuova scala di emergenza in acciaio, la realizzazione di una pensilina di copertura sul percorso di ingresso a scuola, il rifacimento di parte dei servizi igienici, degli impianti elettrici, il rifacimento dei controsoffitti all’ultimo piano, altri lavori di sistemazione generale, compreso il cortile esterno e il campo di pallavolo/basket.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.