Mercoledì 01 Dicembre 2021
Iniziativa dell'Amministrazione per il dipendente comunale e sportivo scomparso nel 2003


S. Teresa. Venerdì 26 l’intitolazione di una via a Maurizio Cicala

di Redazione | 19/02/2016 | ATTUALITÀ

3238 Lettori unici

Maurizio Cicala

Con una cerimonia in programma venerdì 26 febbraio, alle ore 17, l’Amministrazione comunale di S. Teresa di Riva celebrerà l’intitolazione di una via al dipendente comunale e sportivo Maurizio Antonino Cicala, tragicamente scomparso nel 2003, all’età di 39 anni, a causa di un incidente stradale. Il 26 febbraio, giorno del suo compleanno, sarà scoperta la targa che porta il suo nome sulla via in zona Ciumaredda-Porto Salvo, in prossimità della via Manzoni dietro FF.SS., dove Cicala ha vissuto con la moglie Tindara e i due figli Cosimo e Chiara, che saranno presenti alla cerimonia, fino alla sua scomparsa. “Il ruolo di un’amministrazione – afferma il vicesindaco Danilo Lo Giudice – è anche quello di valorizzare i propri ‘Figli’ che hanno lasciato un ricordo indelebile nella comunità. Al di là dell’affetto personale che mi legava a lui – aggiunge Lo Giudice – Maurizio è stato un dipendente comunale e uno sportivo apprezzato in tutto il comprensorio e siamo orgogliosi di tener vivo il suo ricordo, condividendo questo momento con la famiglia, che ringrazio per la disponibilità, e con tutta la comunità”.

Maurizio Cicala, nato a Casalvecchio Siculo nel 1964, è stato operaio del Comune di S. Teresa dal febbraio 1990, svolgendo la sua attività con impegno, serietà e dedizione non solo nei confronti dei colleghi, che ne ricordano l’immensa disponibilità, ma soprattutto verso la comunità santateresina, alla quale era profondamente legato. Nel comprensorio jonico era conosciuto per le sue doti sportive di calciatore, che l’hanno visto protagonista nelle giovanili del Savoca e in altre realtà calcistiche quali Misserio, Casalvecchio, Sant’Alessio, fino ad approdare nei primi anni ’90 nell’Inter Club Santa Teresa, dove ha disputato il campionato di Promozione per poi passare nell’altra squadra cittadina, lo Sportinsieme, dove ha militato fino al 1998. Grande trascinatore al di là delle doti calcistiche, ha lasciato un grande ricordo proprio perché considerato “l’amico di tutti”. A quasi 13 anni dalla sua scomparsa il ricordo di Maurizio Cicala, celebrato con manifestazioni e memorial, è ancora radicato e forte in quanti hanno avuto il piacere di conoscerlo e apprezzarlo per il suo spirito, per l’animo e la generosità. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.