Domenica 31 Maggio 2020
Incarico per progettare il recupero del vecchio garage di Villa Crisafulli-Ragno


S. Teresa, un Ufficio turistico sul lungomare: l'Amministrazione punta ai fondi europei

di Andrea Rifatto | 29/07/2017 | ATTUALITÀ

1579 Lettori unici

Il vecchio garage di Villa Crisafulli-Ragno

Un ufficio direzionale ma soprattutto un punto di informazione turistica sul lungomare, in una zona ben visibile da turisti e vacanzieri. È ciò che l’Amministrazione comunale di S. Teresa di Riva, guidata dal sindaco Danilo Lo Giudice, punta a realizzare nella vecchia dependance adibita un tempo a garage esistente all’interno del giardino di Villa Crisafulli-Ragno, oggi Palazzo della Cultura. Nell’angolo lato mare sul perimetro nord del parco pubblico “Unità d’Italia” esiste infatti una struttura in cemento armato ad una elevazione, che si estende su una superficie di circa 50 metri quadri, con accesso sia dalla via marina che dal parco, rimasta nel degrado in quanto non è stata mai inserita nei progetti di recupero dell’edificio principale, acquistato nei primi anni Duemila. Il Comune vuole adesso sfruttare l’opportunità offerta da un bando emanato dall’Assessorato regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo rurale e della Pesca mediterranea, che ha pubblicato un avviso per il “Sostegno a investimenti di fruizione pubblica in infrastrutture ricreative, informazioni turistiche e infrastrutture turistiche su piccola scala”, a valere sulla Sottomisura 7.5 del Piano di sviluppo rurale Sicilia 2014-2020, con una dotazione finanziaria complessiva di 4 milioni di euro. La spesa massima ammessa per ogni domanda di contributo sarà di 200mila euro e l’ente sta cercando di percorrere questa strada per reperire le somme. Le istanze di partecipazione al bando dovranno essere presentate entro il 17 ottobre.

Ad occuparsi della progettazione sarà un professionista esterno: il direttore dell’Area Pianificazione e Gestione del Territorio, geometra Francesco Pagano, su input dell’Amministrazione, ha infatti avviato le procedure per l’affidamento dell’incarico per la redazione della progettazione esecutiva, coordinatore della sicurezza e direzione lavori relativa all’intervento di ristrutturazione della dependance di Villa Crisafulli-Ragno.“L’Amministrazione, nell’ottica dello sviluppo turistico del territorio, ripone da sempre grande attenzione al Palazzo della Cultura e all’annesso parco – spiega il sindaco – e a tal fine abbiamo chiesto all’Ufficio tecnico di elaborare uno studio di fattibilità per il recupero dell’edifico lato mare”. L’incarico verrà affidato a un tecnico esterno “in quanto – si legge nella determina a contrarre – all’interno dell’Ente non sono presenti tutte le professionalità necessarie alla progettazione esecutiva dell’opera e l’Ufficio è impegnato in numerosi adempimenti procedurali”. Il professionista che si occuperà della progettazione e direzione lavori riceverà un compenso di 13mila euro oltre Iva e oneri. Il termine per la presentazione delle offerte da parte degli almeno cinque professionisti che verranno invitati dal Comune è stato fissato per il 3 agosto alle ore 10. L’affidamento avverrà con procedura negoziata senza bando di gara e l’aggiudicazione all’offerta con il prezzo più basso.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.