Domenica 07 Marzo 2021
La sede di Barracca è inattiva da metà marzo: cittadini costretti alle code al Centro


S. Teresa, ufficio postale chiuso da quattro mesi: disagi per migliaia di utenti

di Andrea Rifatto | 06/07/2020 | ATTUALITÀ

766 Lettori unici

L'Ufficio postale di Barracca

Sono passati quasi quattro mesi dalla chiusura dell’Ufficio postale di Barracca a Santa Teresa, ma di riapertura non si vede nemmeno l’ombra mentre continuano a registrarsi disagi per i cittadini. La seconda filiale di Poste italiane nella cittadina jonica è stata chiusa a metà marzo, all’inizio del periodo di emergenza legato alla pandemia da Covid-19, e da allora tutti gli utenti sono stati dirottati all’Ufficio centrale di via Monsignor Celona. Un fetta di popolazione non indifferente, costituita da almeno 2mila persone residenti nel popoloso quartiere di Barracca, senza contare che l’Ufficio si trova sulla centrale via Francesco Crispi e viene utilizzato anche da residenti di altre zone e dei centri a monte. Da quasi quattro mesi, quindi, si creano inevitabilmente ogni giorno code per accedere agli sportelli della Posta centrale, a causa degli accessi contingentati per la necessità di mantenere il distanziamento sociale. Per l’utenza i disagi sono elevati, soprattutto per i più anziani che per ritirare la pensione devono recarsi nell’altra sede, molto spesso a piedi, faticando non poco per accedere ad un servizio che prima avevano a portata di mano. Non mancano quanti optano per spostarsi nei comuni di Sant’Alessio e Furci per provare ad evitare le lunghe attese. La riapertura dell’Ufficio postale di Barracca è stata sollecitata a Poste Italiane anche dall’Amministrazione comunale ma finora non si è mosso nulla: nelle scorse settimane in provincia sono state riaperte alcune sedi dopo l’adozione di idonee misure di sicurezza per l’emergenza sanitaria, come ad esempio l’installazione di pannelli schermanti in plexiglass, il posizionamento di strisce sul pavimento che garantiscono il mantenimento della distanza interpersonale e procedure di sanificazione realizzate a tutela della salute di personale e clientela, ma a Barracca è rimasto tutto fermo. Sarebbe dunque il caso che si procedesse anche con il secondo Ufficio di Santa Teresa, visto anche l’aumento della popolazione in estate con l’arrivo dei vacanzieri.

Più informazioni: posta barracca chiusa  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.