Domenica 24 Gennaio 2021
Gli interventi partiranno dalla Nazionale. Il Comune cerca di correre ai ripari


S. Teresa. Strade riasfaltate in primavera, rattoppate le buche

di Gianluca Santisi | 01/02/2017 | ATTUALITÀ

2253 Lettori unici

Via Manzoni dissestata dopo la metanizzazione

Bisognerà attendere la prossima primavera per la ripresa degli attesi lavori di rifacimento del fondo stradale delle vie della cittadina jonica, avviati in seguito alla realizzazione della rete del gas metano. Il maltempo potrebbe infatti ostacolare le operazioni vanificando l’esito degli interventi di sistemazione del manto. Sarà dunque necessario attendere ancora qualche settimana per l’arrivo delle belle giornate. La decisione è stata presa di comune accordo dall’Amministrazione comunale e dalla ditta che sta eseguendo i lavori di metanizzazione nei centri aderenti al Bacino Sicilia Jonico Peloritano. A quest’ultima, secondo il capitolato d’oneri, tocca infatti il ripristino del fondo stradale dopo i lavori di scavo e posa delle tubature. Lavori già eseguiti con ripristini provvisori che stanno provocando numerosi problemi alla circolazione dei mezzi. L’asfalto è stato rifatto soltanto sul lungomare, sulla Statale 114 nel tratto dall’estremità nord a via Torrente Portosalvo e in alcune traverse di collegamento tra le due arterie principali, nel quartiere Bucalo. Il resto del territorio cittadino presenta evidenti situazioni di criticità. Nei giorni il vicesindaco con delega ai Lavori pubblici, Danilo Lo Giudice, ha incontrato i rappresentanti della ditta per avere notizie sui tempi di intervento. “Ci è stato confermato l’impegno di intervenire non appena le condizioni meteo lo consentiranno – ha spiegato Lo Giudice – e da parte nostra abbiamo trasmesso alcune priorità. Si inizierà con la Nazionale nel quartiere Barracca, per poi proseguire con le strade di collegamento con la Ss 114 e il lungomare nel resto del paese  e la strada provinciale per la frazione Misserio. I lavori, secondo quanto ci è stato riferito, inizieranno tra qualche settimana”. Nel frattempo gli operai comunali hanno proceduto ai rattoppi in asfalto in alcune vie per eliminare le buche più pericolose, dopo l'acquisto di conglomerato bituminoso per un totale di 1.700 euro.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.