Giovedì 22 Ottobre 2020
Ordinanza del sindaco per non danneggiare il depuratore. Previste sanzioni


S. Teresa, stop allo scarico dei reflui degli oleifici nella rete fognaria

di Redazione | 23/09/2020 | ATTUALITÀ

841 Lettori unici | Commenti 1

Stop allo scarico nella rete fognaria di S. Teresa dei reflui prodotti dagli oleifici cittadini per evitare di danneggiare l’impianto di depurazione. Lo ha disposto con un’ordinanza il sindaco Danilo Lo Giudice, notificata alle autorità competenti, anche in materia ambientale, e ai titolari dei frantoi oleari presenti sul territorio santateresino. “Con la ripresa della stagione olearia saranno riattivati gli impianti di molitura delle olive, per cui saranno prodotte, come residui di lavorazione, acque di vegetazione e sanse umide - scrive il sindaco nel provvedimento - che per la loro composizione chimica, se scaricate nella rete fognaria, possono arrecare danni alle condutture e gravi alterazioni nel processo depurativo in seno all’impianto depurativo”. Lo Giudice ha fatto presente come le acque di lavorazione degli oleifici possano essere oggetto di utilizzazione agronomica attraverso lo spargimento controllato su idonei terreni adibiti ad uso agricolo, allo scopo di garantire una migliore produttività dei terreni e nel rispetto dalla comune pratica agronomica. L’ordinanza stabilisce dunque con effetto immediato “il divieto assoluto di immettere le acque di vegetazione e residui provenienti dalla lavorazione meccanica delle olive nella rete fognaria comunale”, disponendo che “la gestione e lo spargimento delle acque di vegetazione e delle sanse umide provenienti dalla lavorazione meccanica delle olive ai fini agronomici, avvenga, sull'intero territorio comunale, nel pieno rispetto della normativa in materia”. Il mancato rispetto dell’ordinanza comporta una sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500 euro.


COMMENTI

giuseppe cacciola | il 23/09/2020 alle 14:50:33

Mi sembra pleonastico e ripetitivo,gli scarichi oleari gia' sono normati ed in nessun caso le autirizzazioni rilasciata dagli organi competenti prevedeono lo scarico nella pubblica fognatura, semmai sono le forze di Polizia Municipale e tutte le sltre forze dell'Ordine a vigilare sul rispetto della normativa. Lancio wui l'appello a provvedere alla raccolta degli oli alimentari di cucini,questi si' che intasano i depuratori.Bisogna pensare al ciclo integrato dei riciuti in tutte le sue componenti.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.