Martedì 23 Luglio 2024
Per il Comune è la soluzione migliore per garantire il doppio senso di circolazione


S. Teresa. Stalli per la sosta rimossi in via Gualtieri, protestano i residenti

di Redazione | 16/09/2015 | ATTUALITÀ

2304 Lettori unici | Commenti 1

Il tratto di via Gualtieri dove è stata vietata la sosta

L’istituzione di un divieto di sosta e la mancata introduzione del senso unico di marcia ha scatenato le proteste da parte di alcuni residenti di via Principe di Gualtieri a S. Teresa di Riva, all’estrema periferia sud nel quartiere Barracca. La questione è nata circa un mese fa in coincidenza con la posa delle condutture del gas metano: al termine dei lavori, infatti, il Comune ha disposto il divieto di sosta su entrambi i lati della carreggiata nel tratto di via Gualtieri compreso tra via Vittorio Emanuele Orlando e Via Pirandello, decidendo di mantenere il doppio senso di circolazione così come in passato. In precedenza, però, i residenti della zona potevano sostare sulla via, nonostante la larghezza dell’arteria consentisse il transito di un veicolo per volta. Scelta, quella della municipalità, che non tutti hanno accolto favorevolmente: “Non capiamo la necessità di mantenere il doppio senso di circolazione sacrificando così gli stalli per la sosta – spiega un residente –: ciò ci costringe a dover lasciare le auto su altre strade e a non poter parcheggiare neanche per brevi periodi di tempo, ad esempio per operazioni di carico e scarico". Proteste alimentate anche dalle numerose multe elevate dagli agenti di Polizia municipale, inflessibili dinanzi alle vetture che nonostante il divieto sostano spesso sulla via Principe di Gualtieri. “Soprattutto nei giorni di mercato, quando la circolazione proveniente dal quartiere Bolina viene deviata in questa via – prosegue – si crea un caos inevitabile visto l’arrivo di auto sia da mare che da monte. La soluzione ottimale sarebbe l’istituzione del senso unico, preferibilmente in direzione mare – suggerisce il cittadino santateresino – con il mantenimento degli stalli per la sosta tra via Vittorio Emanuele Orlando e Via Pirandello”. Ipotesi che è stata prospettata anche agli amministratori comunali, che a detta degli abitanti del quartiere avrebbero fornito rassicurazioni in merito.
“La soluzione attuale per noi rimane la migliore – fa sapere invece il presidente del Consiglio comunale Danilo Lo Giudice – in quanto la strada ha una larghezza sufficiente per la circolazione a doppio senso delle auto e sacrificare 4-5 stalli per la sosta non mi pare sia un grave problema, visto che sulla via Vittorio Emanuele Orlando c’è spazio a sufficienza per poter lasciare i veicoli. Chi era abituato a sostare sotto casa, magari spesso sul marciapiede o in modo indisciplinato, si dovrà adeguare”. 


COMMENTI

Francesco | il 16/09/2015 alle 14:20:03

Adesso si... ora tutti i problemi di S.teresa di Riva sono risolti.Grazie!!! Continuate così! !!

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.