Venerdì 01 Luglio 2022
Raccolta fondi per un progetto di musicoterapia curato dall'Ass. Dispari Onlus


S. Teresa. Serata di beneficenza in favore dei bambini diversamente abili

17/08/2013 | ATTUALITÀ

2456 Lettori unici

Una grossa cornice di pubblico ha accompagnato la manifestazione organizzata dalla sezione santateresina della Fidapa in collaborazione con le locali sezioni dei Lions Club e dei Leo Club con lo scopo di finanziare un progetto di musicoterapia in favore di bambini diversamente abili della riviera jonica messinese, curato dall’associazione “ Dispari Onlus “. La serata, svoltasi in un noto lido sulla spiaggia di S.Teresa di Riva, ha avuto quale scopo principale quello di effettuare una raccolta fondi attraverso un biglietto d’ingresso ai partecipanti, che hanno avuto modo di trascorrere una serata in tranquillità ed al tempo stesso di potersi spendere per un fine nobile. La professoressa Letizia Galeano di Giardini Naxos, specialista nel settore, ha spiegato le finalità e la grande utilità della musicoterapia in soggetti disabili esplicando ai presenti i contenuti del progetto presentato in collaborazione con l’associazione “ Dispari Onlus “. A seguire si è tenuta una sfilata di moda e per concludere la performance di un giovane poeta originario di S.Teresa ed attualmente in vacanza nella cittadina jonica, il brillante Carmelo Leo, che ha deliziato il pubblico con le sue composizioni. Oltre un centinaio i presenti, mostratisi molto sensibili alla tematica che investe tante famiglie che spesso sono lasciate sole al loro destino. In questa ottica va detto che i fondi raccolti coprono per circa la metà il costo dell’intero progetto e sono un buon viatico per intraprendere un percorso che vede le associazioni no profit di S. Teresa impegnate accanto alle fasce più deboli, come ha sottolineato nelle sue parole la presidente della Fidapa Antonella Maimone: ”questa prima occasione ci è servita per avviare un percorso che ci vede al fianco di chi ha bisogno dell’aiuto della società civile, abbiamo intenzione di reperire con altre iniziative tutti i fondi necessari per far partire questo progetto di musicoterapia.”  Il sindaco di S.Teresa di Riva Cateno De Luca ha affermato che l’impegno della sua amministrazione è suffragato da fatti e non da parole ed in questo senso può affermare che sono stati previsti in bilancio i fondi per l’acquisto di un pulmino per il trasporto dei diversabili e sta per essere ultimato un progetto in collaborazione con l’Asp ed il prof. Quattrocchi per creare un centro riabilitativo di eccellenza nei locali di Villa Ragno. Il presidente dei Lions, avv. Rosario Trimarchi, ha spiegato come storicamente la finalità dell’organismo che momentaneamente ha onore di presiedere è quella di impegnarsi in opere tangibili dedite alla solidarietà, e che i Lions sono ben lieti di farlo in favore di una associazione santateresina che si è contraddistinta per la sua operosità. Anche le giovani leve fanno ben sperare, come testimonia la presidente del Leo Club Valentina Giunta: “noto un risveglio delle tematiche relative alla solidarietà ed al volontariato tra i miei coetanei - afferma la Giunta -  appreso di questa iniziativa ci siamo lanciati senza lesinare nessun sforzo.” Soddisfatta la presidente della Dispari Onlus Antonella Aliberti, che ha ringraziato la Fidapa e la dott.sa Maimone per la sensibilità mostrata, rinhraziando a nome di tutti i genitori che fanno parte della associazione e che insieme a lei hanno affrontato mille battaglie e che troppo spesso si sono sentiti sbattere decine di porte in faccia: "noi non molleremo - ha dichiarato la Aliberti - e occasioni come queste ci danno la forza per continuare più determinati che mai; un plauso doveroso anche al nostro sindaco – conclude la Aliberti – che già lo scorso anno per la prima volta ha fatto iniziare il servizio di trasporto disabili sin dal primo giorno di scuola e che adesso ha previsto l’acquisto di un mezzo attrezzato e che sta lavorando per darci una struttura organizzata a Villa Ragno, dobbiamo sottolineare le cose buone nella stessa misura ci come dobbiamo mettere in evidenza quelle che non funzionano.”

Più informazioni: dispari onlus  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.