Venerdì 23 Febbraio 2024
Il Comune ha deciso di non ripetere l'iniziativa attuata dal 2018 con scarso successo


S. Teresa, salta il servizio bus navetta per l'estate. In arrivo un veicolo ecologico

di Andrea Rifatto | 18/07/2020 | ATTUALITÀ

1274 Lettori unici

La navetta utilizzata lo scorso anno

Da due anni a questa parte era uno dei servizi che caratterizzavano l’estate a Santa Teresa e aveva rappresentato una novità assoluta nella cittadina jonica. Quest’anno, invece, non sarà attivato. Parliamo del bus navetta, che nel 2018 l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Danilo Lo Giudice aveva deciso di introdurre in via sperimentale per cercare di far cambiare mentalità ai cittadini, che spesso si muovono in auto anche per spostamenti minimi, con lo scopo di diminuire i volumi di traffico in un periodo, quello estivo, dove code e ingorghi sono all’ordine del giorno. Un test che era riuscito solo in parte, visto che l’utenza che utilizzava il veicolo, noleggiato nel 2018 e nel 2019 dal Comune da ditte private, era rimasta bassa e il mezzo di trasporto circolava quasi sempre vuoto, condotto dagli autisti comunali, lungo i tre percorsi con 45 fermate. Nell’estate ormai in corso, invece, il servizio non verrà istituito. Su questa scelta ha inciso anche l’emergenza legata alla pandemia da coronavirus, che ha ostacolato tutto l’iter con l’Assessorato regionale alle Infrastrutture e Trasporti, necessario per ottenere le autorizzazioni alle corse: “Negli anni precedenti le interlocuzioni con i vari passaggi burocratici iniziavano mesi prima - spiega l’assessore alla Viabilità, Domenico Trimarchi - tra scelta del percorso, formalità burocratiche e altro - e fondamentalmente fino a inizio giugno non sapevamo a cosa andavamo incontro. Sicuramente per quest'anno sarà così”. Dunque si interrompe quell’esperimento voluto per imprimere una svolta nella viabilità, che comunque risultava utile a quanti non hanno l’automobile o altri mezzi di locomozione, ma potrebbe essere solo uno stop temporaneo. A Santa Teresa arriverà infatti molto presto un pulmino ecologico per il trasporto urbano, grazie al finanziamento ottenuto dalla Regione nel novembre dello scorso anno con i fondi messi a disposizione dal Programma di Azione e Coesione 2014/2020 per la realizzazione di investimenti concernenti lo sviluppo urbano sostenibile. L’istanza del Comune, volta all’aumento della mobilità sostenibile con l’incremento dell’utilizzo dei mezzi pubblici di trasporto da parte di occupati, studenti e utenti, è stata ammessa e finanziata dall’Assessorato regionale delle Autonomie locali, che ha concesso l’importo di 63mila792 euro per l’acquisto di un mezzo per il trasporto urbano, da impiegare per il servizio navetta così da evitare i costi di noleggio e permettere sia un risparmio dal punto di vista economico che la riduzione delle emissioni inquinanti di Co2, visto che i mezzi fin qui utilizzati sono stati di classe ambientale bassa. Proprio in questi giorni il Comune ha avviato le procedure di acquisto del mezzo e il dirigente dell’Ufficio tecnico ha nominato come responsabile unico del procedimento il dott. Francesco Scarcella affinché si occupi dell’iter procedurale finalizzato ad individuare il fornitore del veicolo.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.