Domenica 28 Febbraio 2021
Due momenti con familiari, colleghi e Amministrazione a due anni dalla tragedia


S. Teresa, ricordo e preghiera per Angelo Spadaro, poliziotto morto in servizio sull'A18

di Andrea Rifatto | 17/01/2021 | ATTUALITÀ

711 Lettori unici

I fiori deposti sulla sua tomba

Due anni fa l’assistente capo della Polizia stradale Angelo Spadaro, 55enne di Santa Teresa di Riva in servizio alla Sottosezione di Giardini Naxos, moriva in un tragico incidente sullA18 Messina-Catania, allaltezza di Itala Marina, in cui persero la vita tre persone. Venerdì, nel giorno dell’anniversario, si sono tenute in paese due sobrie cerimonie per ricordarlo. In mattinata familiari, parenti e colleghi si sono ritrovati nel cimitero santateresino per un momento di preghiera davanti alla sua tomba, celebrato dal cappellano della Polizia di Stato della Questura di Messina, don Giovanni Ferrari: ai genitori Maria e Michele, al fratello Giannantonio (ispettore capo della Polizia di Stato), alla sorella Sandra e ai nipoti Michele, Giuliana, Mattia e Greta, si sono uniti il sindaco Danilo Lo Giudice, gli assessori Gianmarco Lombardo e Annalisa Miano, la presidente del Consiglio comunale Domenica Sturiale, il consigliere Santino Veri e alcuni amici che lo portano sempre nel cuore. Sulla lapide di Angelo Spadaro sono stati deposti dei mazzi di fiori in suo ricordo da parte dell’Amministrazione comunale, dei colleghi della Polstrada e del capo della Polizia. Poi, nel pomeriggio, è stata celebrata da don Ettore Sentimentale una messa in suo suffragio nel santuario della Madonna del Carmelo. Al poliziotto santateresino, morto quel 15 gennaio del 2019 mentre era in servizio, è stata conferita dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella la medaglia doro al merito civile e la Polizia di Stato lo ha promosso al grado di vicesovrintendente per merito straordinario alla memoria, come “chiaro esempio di altissimo senso del dovere, coraggio e spirito di sacrificio a servizio della collettività”. Un anno fa, nel primo anniversario della morte, l'Amministrazione comunale ha dedicato al suo concittadino la fontana restaurata nel quartiere Sparagonà, a pochi passi dalla sua abitazione.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.