Sabato 21 Maggio 2022
Incombe un pericolo sui bagnanti che frequentano il tratto sottostante la struttura


S. Teresa, piazza sul lungomare a rischio crollo ma la spiaggia rimane aperta - FOTO

di Andrea Rifatto | 30/07/2021 | ATTUALITÀ

1354 Lettori unici

La struttura presenta profonde lesioni

Potrebbe incombere un pericolo sui bagnanti che frequentano la spiaggia di Santa Teresa di Riva. La piazzetta del lungomare all’altezza di via Del Gambero, nella zona centrale del paese, manifesta infatti preoccupanti segnali circa la sua stabilità, che appare sempre più compromessa. La struttura è transennata nella parte superiore ormai dallo scorso 6 dicembre, quando si è aperta una prima voragine, mentre l’1 aprile si è verificato il crollo di una porzione di pavimentazione, ceduta a causa dell'erosione degli ultimi anni che ha inghiottito il terrapieno e il solaio soprastante. La piazzetta, comprese le scalinate che consentivano di raggiungere la spiaggia, è quindi ormai inaccessibile da oltre sei mesi, ma la porzione di arenile sottostante è stata invece lasciata aperta e pienamente fruibile, nonostante le condizioni precarie del manufatto. Il muro della struttura è infatti in uno stato di degrado avanzato a causa dell'azione erosiva delle onde, che hanno risucchiato circa mezzo metro di cemento riducendone notevolmente lo spessore, ma ciò che dovrebbe far preoccupare maggiormente sono due vaste lesioni che attraversano perpendicolarmente tutto il muro, dalla pavimentazione alle fondamenta e che negli ultimi tempi si sono allargate a vista d’occhio. Inoltre dalla parte bassa della struttura fuoriescono degli spuntoni di ferro arrugginiti, appartenenti all’armatura ormai esposta alle intemperie, che potrebbero mettere a rischio l’incolumità dei bagnanti, soprattutto dei bambini. “Se la piazza è stata chiusa perchè a rischio crollo, come mai la spiaggia sottostante continua invece a rimanere aperta - si chiede un residente che frequenta quel tratto di arenile - tutto ciò sembra una contraddizione, sarebbe opportuno interdire tutto il perimetro per stare tranquilli”. Un nuovo cedimento della pavimentazione potrebbe infatti provocare distacchi e cadute di materiale, o peggio ancora crolli, anche sulla spiaggia. I tempi per ripristinare e rendere nuovamente accessibile la piazzetta di via Del Gambero, situata in una delle zone di Santa Teresa più colpite dall’erosione costiera, appaiono lunghi in quanto il Comune non ha finora stanziato fondi per effettuare i lavori, ma spera piuttosto di ottenere risorse dalla Regione nell’ambito degli stanziamenti per la lotta al dissesto idrogeologico: bisognerà comunque valutare se vi sia la convenienza ad intervenire per recuperare la struttura o sia più opportuno demolirla, lasciando magari un affaccio sul mare di dimensioni più ridotte. Lavori che potrebbero essere previsti nelle opere di salvaguardia della costa dall’erosione che partiranno nei prossimi mesi sul litorale. Suscita perplessità anche la scelta di posizionare le due scalinate in ferro, installate per consentire agli utenti accedere alla spiaggia, poggiandole sui pianerottoli della scala in cemento, che non sembravano affatto stabili visto che il mare vi ha scavato sotto creando dei vuoti.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.