Lunedì 17 Giugno 2024
Operativo il nuovo organismo nato a ottobre. Prima riunione a distanza


S. Teresa, parte la Consulta giovanile: divise le deleghe e discusse le prime proposte

di Andrea Rifatto | 08/12/2020 | ATTUALITÀ

1200 Lettori unici

Il Comitato esecutivo con l'assessore Sigillo

È pienamente operativa la Consulta giovanile di Santa Teresa di Riva, nata per la prima volta a metà ottobre. Nel corso della riunione d’esordio del Comitato esecutivo, svoltasi in remoto su convocazione del presidente Antonio Ferraro, sono stati ripartiti i compiti e affrontati i primi temi da portare avanti all’interno dell’organismo. Nel corso della seduta, alla quale hanno preso parte cinque componenti su nove, il presidente ha nominato come suo segretario Giulio Lettina e conferito le deleghe ai membri dell’Esecutivo: Ferraro mantiene per sé Commercio e Attività produttive, Lettina ha ricevuto la delega alla Cultura, ad Antonino Aliberti vanno Pari Opportunità, Federico Nicita si occuperà di Sport, Pubblica Istruzione e Volontariato, Salvatore Crisafulli ha avuto le deleghe a Turismo, Territorio e Ambiente, Roberta Bombaci curerà il settore Spettacolo mentre Chiara Branca seguirà Solidarietà, Servizi sociali e Rapporti ecclesiastici. Assenti alla riunione Aliberti, Nicita, Fabio Sturiale e Federica Stopo. La Consulta giovanile, che ha già aperto dei profili social pr divulgare il proprio operato e le iniziative in cantiere, ha poi discusso della realizzazione di due progetti da sviluppare in rete, “La Santa Teresa che vorrei” per raccogliere idee e proposte per la cittadina jonica e il contest fotografico o artistico “La Santa Teresa che amo”. I componenti del Comitato esecutivo hanno inoltre ritenuto di chiedere all’Amministrazione e al Consiglio comunale di stilare un Regolamento della Consulta più preciso e dettagliato, integrandolo per far sì che contempli tutte le esigenze che potrebbero sorgere in futuro. Gli iscritti totali all’organismo sono 26 e fanno parte dell’Assemblea, che vede tra i propri componenti anche il sindaco o l’assessore alle Politiche giovanili, senza diritto di voto.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.