Martedì 11 Agosto 2020
Presentato il cartellone estivo e l'iniziativa "Una notte gratis in riva al mare”


S. Teresa, niente grandi eventi ma un mese di spettacoli. Ecco le regole per partecipare

di Andrea Rifatto | 02/08/2020 | ATTUALITÀ

871 Lettori unici

La presentazione del cartellone estivo

Non ci saranno tutti i grandi eventi programmati ad inizio anno, dalla Notte Bianca al Festival del folklore, ma sarà comunque un mese ricco di appuntamenti per cercare di offrire ogni sera un’occasione di svago e aiutare anche le attività locali a rifiatare dopo mesi bui. Il calendario delle manifestazioni estive a Santa Teresa sarà quest’anno in formato ridotto, con iniziative in programma da ieri fino al 31 del mese: la pandemia ha infatti stravolto tutti i piani dell’Amministrazione comunale, che ha voluto comunque organizzare le serate pur con diverse limitazioni e regole stringenti per non rischiare la diffusione del contagio. Il cartellone è stato presentato venerdì in municipio dal sindaco Danilo Lo Giudice e dal vicesindaco con delega a Turismo e Spettacoli, Ernesto Sigillo, affiancati da alcuni protagonisti degli appuntamenti estivi, come il presidente del Conservatorio “Arcangelo Corelli” di Messina, Giuseppe Ministeri, la direttrice artistica della compagnia teatrale “Sikilia”, Cettina Sciacca, il presidente e il vicepresidente dell’associazione “Amici di Onofrio Zappalà”, Antonello D’Arrigo e Natale Caminiti. “Ce l’abbiamo fatta nonostante il periodo di grande incertezza - ha esordito Sigillo - dei cinque grandi eventi che avevamo programmato a gennaio siamo riusciti a salvare soltanto Zabut, il festival internazionale dei corti di animazione, ma avremo comunque 27 eventi su 30 serate di grande qualità”. Le manifestazioni si terranno quasi tutte nel parco Unità d’Italia di Villa Crisafulli-Ragno, dove potranno accedere al massimo 150 persone esclusivamente in posti a sedere, dietro prenotazione al numero 351-8625892 indicando nome e cognome, con l’obbligo di indossare la mascherina e presentarsi almeno 15 minuti prima dell’inizio della serata. I posti liberi saranno eventualmente riassegnati a chi si troverà sul posto. “Nonostante il Covid abbiamo voluto comunque mettere in piedi il calendario delle manifestazioni anche se in misura e con risorse ridotte - ha aggiunto Lo Giudice - mancheranno i grandi eventi, a parte Zabut, ma non mancherà sicuramente l’arte, la musica, la cultura, la danza e un po’ di spensieratezza che in questo momento non guasta, per offrire occasioni di svago a residenti e vacanzieri”. Il Comune ha stanziato complessivamente per le manifestazioni 32mila euro, circa la metà di quanto avveniva ogni anno. L’Amministrazione ha presentato anche l’iniziativa “Una notte gratis in riva al mare”, promossa in collaborazione con l’associazione “Bed and breakfast riviera jonica”, rappresentata dal presidente Gaetano Milone: chi soggiornerà in una struttura ricettiva di Santa Teresa per un minimo di tre notti, dall’1 settembre al 31 dicembre, riceverà in omaggio la quarta notte, offerta dal Comune: “Abbiamo stanziato a tale scopo 5mila euro per dare un aiuto al comparto turistico che non sta vivendo un momento felice - ha concluso il sindaco - e puntiamo anche con gli altri comuni ad avviare un percorso unitario di promozione del territorio”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.