Domenica 28 Febbraio 2021
Il nunzio apostolico in El Salvador celebrerà sabato la messa sul sagrato


S. Teresa, monsignor Gangemi apre i riti religiosi per celebrare la Patrona

13/07/2018 | ATTUALITÀ

1455 Lettori unici

Monsignor Santo Rocco Gangemi

Sarà monsignor Santo Rocco Gangemi, nunzio apostolico in El Salvador, a presiedere sabato 14 luglio a S. Teresa la solenne concelebrazione eucaristica in ricordo del 60° anniversario dell’elevazione della Chiesa del Carmine a santuario e dell’Incoronazione del simulacro della Patrona. Gangemi, originario di Messina, titolare di Umbriatico e già nunzio apostolico in Guinea e Mali, sarà presente a S. Teresa nella prima delle tre giornate in cui culminano i solenni festeggiamenti della Patrona e celebrerà la messa alle 19 sul sagrato, come da tradizione, durante la quale verrà anche impartito il sacramento dell’Unzione degli Infermi agli ammalati. Domenica 15, vigilia della festa, celebrazioni alle 7, alle 9.30 e alle 19, quest’ultima presieduta dal vicario foraneo, don Angelo Isaja. Lunedì 16, solennità della Madonna del Carmelo, apertura delle porte del santuario alle ore 5.25 e celebrazioni alle ore 6, 7, 8 e 9. Alle 10.30 solenne pontificale presieduto da monsignor Cesare Di Pietro, vescovo ausiliare, animato dalla locale Schola Cantorum, con la partecipazione dei sacerdoti del comprensorio e delle autorità civili e militari. Durante la celebrazione il sindaco, dopo aver letto l’Atto di affidamento della città alla Madonna del Carmelo, consegnerà le chiavi di S. Teresa alla Patrona. Alle 18 la processione con il venerato simulacro della Madonna per le vie della città. A chiusura dei festeggiamenti il tradizionale spettacolo pirotecnico dalla spiaggia.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.