Lunedì 25 Maggio 2020
Conclusi gli interventi su tetto e facciate. Il cantiere proseguirà per altre settimane


S. Teresa, lavori quasi finiti alla chiesa Sacra Famiglia. Previsti altri restauri interni

di Andrea Rifatto | 14/03/2020 | ATTUALITÀ

437 Lettori unici

La chiesa dopo lo smontaggio dei ponteggi

Vanno verso la conclusione i lavori di manutenzione straordinaria della chiesa Sacra Famiglia di S. Teresa di Riva, avviati a fine giugno dello scorso anno. La ditta esecutrice, la Cinquemani Gianpeppino di Favara, ha completato le lavorazioni esterne e ha proceduto allo smontaggio dei ponteggi che da nove mesi cingevano il perimetro dell’edificio sacro, dopo aver completato il rifacimento del tetto e la tinteggiatura dei prospetti esterni. Adesso bisognerà ultimare gli interventi con la pitturazione dell’interno e la pulizia dei delicati stucchi che abbelliscono la chiesa, lavori previsti nel progetto originario redatto nel 2004 dall'architetto Antonio Micalizzi di Alì Terme, che insieme a Francesco Gregorio e Roberto Carella fa parte del team di progettazione e direzione lavori. Parallelamente si procederà all’esecuzione di lavori aggiuntivi di restauro lapideo del portale d’ingresso, in passato erroneamente tinteggiato, e dei piedritti delle paraste esterne, con la reintegrazione pittorica delle paraste interne della navata centrale: interventi, quest’ultimi, finanziati con 10mila euro provenienti dalle somme a disposizione per le opere in economia previste nel quadro economico dell’appalto da 516mila euro (di cui 226mila 720 per lavori, 143mila 362 per somme a disposizione e 145mila 916 di economie post gara), somma finanziata dall'Assessorato regionale Infrastrutture e Mobilità dopo l’istanza presentata nel 2015 dalla Parrocchia.

Intanto il Comune ha pubblicato la determina a contrarre per affidare i lavori aggiuntivi, previo invito rivolto a tre ditte o lavoratori autonomi specializzati in opere di restauro. L’esecuzione di questi interventi, che verranno eseguiti sotto stretta osservazione della Soprintendenza ai Beni culturali e ambientali di Messina, e anche di quelli di completamento dei lavori di tinteggiatura interna, potrebbe subire slittamenti per le difficoltà di spostamento delle ditte secondo le prescrizioni imposte dall’emergenza Coronavirus e dunque la chiesa Sacra Famiglia, retta dal parroco don Alessandro De Gregorio, sarà probabilmente liberata da tutti i cantieri non prima di due mesi, con un ritardo rispetto al fine lavori fissato a dicembre e poi slittato anche a seguito della variante approvata a ottobre per la difficoltà nel reperimento delle capriate con l’essenza prevista, che ha costretto alla sostituzione delle tipologia di legno, concordata con la Soprintendenza. Resta da realizzare anche la rimozione delle barriere architettoniche, con la modifica dell’attuale scivola tra la piazza e l’ingresso della chiesa e la realizzazione di una rampa ad L con ripiano intermedio.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.