Mercoledì 19 Gennaio 2022
Affidamento prorogato dal Comune viste le necessità e le condizioni del nucleo


S. Teresa, l'alloggio confiscato riassegnato ad una famiglia disagiata

di Redazione | 11/12/2021 | ATTUALITÀ

1140 Lettori unici

La situazione è monitorata dai Servizi sociali

Rimane assegnato alla famiglia che si trova in una situazione di emergenza abitativa lalloggio confiscato alla criminalità organizzata di proprietà del Comune di Santa Teresa di Riva, consegnato dallAgenzia nazionale per la destinazione dei beni confiscati per finalità sociali ed in particolare abitative. Il sindaco Danilo Lo Giudice ha firmato unordinanza che proroga per un altro anno lassegnazione dellappartamento, situato in un complesso di via Sparagonà, a una famiglia del posto rimasta senza casa. Il primo cittadino ha preso atto della relazione stilata dallassistente sociale del Comune, nella quale sono state evidenziate le necessità del nucleo familiare, definito multiproblematico, e che pertanto necessita della proroga dellassegnazione dellalloggio, per evitare un danno grave allintero nucleo familiare ed in particolare al figlio minore. In esito alla gravità delle condizioni socio-economiche della famiglia in questione, Lo Giudice ha quindi deciso di procedere  al rinnovo dellassegnazione provvisoria dellappartamento, che si estende su una superficie di 57 metri quadrati. Limmobile è stato concesso con contratto di comodato a titolo gratuito per la durata di un anno, fino al novembre 2022, con la possibilità di una ulteriore proroga a seguito del permanere della situazione di disagio economico-sociale e deve essere destinato esclusivamente per far fronte allesigenza abitativa del nucleo familiare convivente con gli assegnatari. Il provvedimento sindacale hain unprevisto che i coniugi titolari dellassegnazione assumano formale impegno a ricercare una soluzione definitiva e autonoma alla situazione abitativa del proprio nucleo, ma finora non sono riusciti a individuare un altro alloggio.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.