Martedì 11 Maggio 2021
Sarà discussa in Consiglio. Molte copie (pagate dai cittadini) non sono state distribuite


S. Teresa, il sindaco presenta la sua relazione. Quelle del 2019 rimangono nelle scatole

di Andrea Rifatto | 23/11/2020 | ATTUALITÀ

683 Lettori unici

Le relazioni del 2019 rimaste nelle scatole

Se ne erano perse le tracce nel pieno dell’estate, quando la pandemia aveva dato qualche settimana di tregua e nel cartellone degli eventi estivi di Santa Teresa era stata inserita come di consueto un’apposita serata per presentarla. Adesso è ricomparsa in forma “ufficiale”. La relazione annuale sullo stato di attuazione del programma nel periodo agosto 2019-luglio 2020 è stata infatti trasmessa venerdì dal sindaco Danilo Lo Giudice alla presidente del Consiglio comunale Domenica Sturiale, affinché sia inserita all’ordine del giorno della prossima seduta che si terrà probabilmente lunedì 30. Il primo cittadino, uno dei pochi del comprensorio a rispettare la scadenza e adempiere all’obbligo previsto dalla Legge regionale 7/1992, era solito presentarla e portarla in Consiglio durante l’estate ma quest’anno, anche a causa dell’emergenza sanitaria, è trascorso qualche mese in più. Un primo “assaggio” del documento è stato comunque anticipato alla cittadinanza il 16 agosto nel giardino di Villa Crisafulli-Ragno: “Non la stamperemo perchè non è indicato in questo momento fare consegne a domicilio - aveva detto in quell’occasione Lo Giudice - ma lasceremo una traccia scritta del terzo anno di mandato e daremo modo di scaricarla e visionarla. Poi riprenderò a stamparla, perchè è una cosa che mi piace e credo sia giusto dare la possibilità a tutti di leggere con calma quello che abbiamo fatto, le cose giuste e quelle sbagliate, anche per criticarci”. Una volontà, quella di stampare la relazione annuale, che il sindaco di Santa Teresa ha sempre attuato, pur se non previsto dalla legge che ne impone solo la presentazione al Consiglio comunale, ponendone le spese a carico del bilancio e quindi dei cittadini. Lo scorso anno ne sono state prodotte 4.000 copie da una tipografia di Sant’Alessio Siculo, per una spesa di 4.733 euro, consegnate in municipio a ottobre e poi distribuite a domicilio alle famiglie fino a fine anno da una società che si occupa del servizio di postalizzazione per il Comune. 

Terminata la consegna, però, circa 20 scatole con le relazioni, sul totale di una sessantina, sono rimaste intatte adagiate su un bancale negli scantinati del municipio, fino alla fine di giugno di quest’anno, quando sono sparite. Non sappiamo se siano state riposte in qualche archivio o deposito oppure destinate al macero per farne carta da riciclare, ma in ogni caso circa 800-1.000 copie pagate dai santateresini, ormai “scadute”, si sono rivelate inutili. “Si tratta di una spesa di 50 centesimi ad abitante” si era difeso il sindaco ad aprile 2019 rispondendo a un’interrogazione della consigliera di minoranza Lucia Sansone. Ma sono comunque somme che si potrebbero destinare ad altro. “Dopo questo primo giro di boa, vi avevo promesso che sarebbe iniziata una nuova fase, quella che vedrà nel prossimo biennio la nostra comunità protagonista di molteplici finanziamenti per opere pubbliche destinate obbligatoriamente a cambiarne il volto - ha scritto Danilo Lo Giudice rivolgendosi ai cittadini nell’introduzione della nuova relazione - non sarà facile gestire tutto ciò e vi chiedo in anticipo scusa se qualche volta non siamo stati all’altezza del ruolo che ci avete assegnato, ma l’asticella di vivibilità della nostra comunità è sempre più alta e questo non può che determinare un impegno e un’attenzione sempre maggiore che vogliamo e dobbiamo portare avanti. Tutto ciò affinché il modello Santa Teresa, di cui andiamo fieri, possa continuare ad essere apprezzato da chi ci osserva dall’esterno. A voi che siete l’unico vero giudice e alla vostra autorevole attenzione - conclude il sindaco di Santa Teresa - sottopongo i risultati raggiunti in questo terzo anno di azione amministrativa e i percorsi intrapresi per lo sviluppo della nostra comunità che mi avete onorato di presiedere”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.