Martedì 19 Gennaio 2021
Completati dopo 20 mesi i lavori di ristrutturazione. Chiesta l'omologazione


S. Teresa, il nuovo stadio è adesso realtà: tutto pronto per la cerimonia di inaugurazione

di Andrea Rifatto | 08/10/2020 | ATTUALITÀ

1341 Lettori unici

Il campo da calcio e il polivalente calcetto-tennis

Ultimi ritocchi in corso ma i lavori sono ormai completati. Lo stadio da calcio di Santa Teresa, con l’annessa struttura polivalente per calcetto e tennis, è realtà dopo 20 mesi dall’avvio del cantiere di ristrutturazione dell’impianto, rallentato nel 2020 dall’emergenza Coronavirus ma adesso chiuso. L’impresa santateresina Effe Costruzioni”, che ha eseguito le opere, ha comunicato al Comune di aver ultimato gli interventi e l’Ufficio tecnico si è subito attivato per presentare alla Lega Nazionale Dilettanti l’istanza per l'omologazione dell’impianto e del terreno da gioco in erba artificiale L’Ente ha quindi liquidato alla società “Lnd Servizi Srl” la somma di 4mila euro, trattenendo l’importo di 880 euro per l’Iva versata allo Stato. L’omologazione consentirà così di poter utilizzare subito il terreno da gioco per allenamenti e gare sportive. Parallelamente l’Amministrazione comunale sta organizzando la cerimonia di inaugurazione dello stadio, alla quale saranno invitate numerose autorità come il presidente della Regione, il prefetto e altri vertici delle istituzioni locali, provinciali e regionali e del mondo sportivo. La struttura sportiva di Bucalo risplende da diversi giorni di un colore verde intenso, grazie alla posa sul terreno da gioco di un manto in erba sintetica di ultima generazione: la ditta Effe Costruzioni” ha proceduto al tracciamento delle linee del campo, all’installazione delle porte da calcio e delle panchine e ha steso il granulo di gomma per rendere il manto erboso antiscivolo, antitrauma, elastico e drenante. Parallelamente è stata posata anche la superficie (sempre in erbetta sintetica) del campetto polivalente e gli operai stanno procedendo a completare le ultime rifiniture. Le nuove tribune (di cui una coperta affiancata da una tribunetta per la stampa anch’essa dotata di copertura) potranno ospitare fino a 500 spettatori su nuovi seggiolini colorati ma si attendono le ultime disposizioni del Governo per capire quante persone potranno accedere effettivamente all’impianto nel rispetto delle misure di distanziamento sociale. Effettuati interventi di sostituzione delle recinzioni, ristrutturazione degli spogliatoi, abbattimento delle barriere architettoniche, rifacimento del prospetto esterno e una serie di migliorie tecnologiche e funzionali per rendere la struttura all’avanguardia, come ad esempio pannelli solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria e un sistema di riutilizzo delle acque piovane e di quelle provenienti dall’irrigazione del campo da calcio, convogliate in una vasca di accumulo da 30.000 litri e successivamente riutilizzate per l’irrigazione del terreno di gioco. Rispetto al passato, dunque, l’impianto comunale sarà una struttura all’avanguardia, munita anche delle ultime tecnologie per il collegamento a internet.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.