Mercoledì 22 Maggio 2024
Ancora problemi di funzionamento: reso necessario l'intervento dei tecnici


S. Teresa, guasti al sistema fognario e i reflui sgorgano in spiaggia e sul lungomare

di Andrea Rifatto | 29/12/2020 | ATTUALITÀ

994 Lettori unici

Lo sversamento di fogna sulla spiaggia

Ancora problemi di funzionamento per la rete fognaria di Santa Teresa di Riva, con conseguenti sversamenti di reflui sulla spiaggia e in strada. Nell’ultimo fine settimana si sono registrate particolari criticità sul lungomare Paolo Borsellino, nel quartiere Bucalo, ed è stato necessario lavorare fino a tarda sera per risolvere gli inconvenienti. Sabato mattina la fogna è esplosa sull’arenile all’altezza di via Delle Fabbriche (da uno dei vecchi scarichi di troppo pieno in cemento esistenti sul muro del lungomare) e lo sversamento è proseguito per alcune ore, tanto che a pochi metri dalla battigia si è formato un laghetto maleodorante, fortunatamente senza però che i liquami raggiungessero il mare: a provocare la fuoriuscita è stato un blocco al sistema di sollevamento della rete fognaria e in particolare alla stazione situata di fronte piazza Marina Militare Italiana, andata in tilt per problemi al meccanismo. In mattinata sono intervenuti i tecnici e gli operai comunali e gli addetti della ditta “Envi.Se.P. Srl” di Catania, che da alcune settimane gestisce il depuratore fognario e i sistemi di sollevamento dei liquami fino all’impianto dopo aver vinto l’appalto biennale per l’importo di 150mila euro, riparando il guasto così da far tornare la situazione alla normalità.

Alle 9.30 di domenica, invece, i liquami hanno iniziato a sgorgare sul lungomare da una botola della condotta fognaria, sempre all’altezza di Marina Militare Italiana, evidentemente piena perchè ostruita da un corpo estraneo o da detriti: sul posto è intervenuta la Polizia municipale con i tecnici e gli operai del Comune in servizio di reperibilità ed è stata contatta la ditta “Casale Benedetto” di Roccalumera, che nelle scorse settimane ha ricevuto l’affidamento dei servizi di pulizia, spurgo ed osturazione delle reti fognarie presenti sul territorio comunale per una spesa di 11mila 136 euro. L’autoespurgo ha lavorato fino a sera per liberare le tubazioni e risolvere l’inconveniente, si spera in via definitiva. Lo scorso anno il Comune di Santa Teresa ha speso 43mila euro per installare sul lungomare un sistema di telecontrollo delle quattro stazioni di sollevamento, che avvisa tramite messaggio così da intervenire tempestivamente in caso di malfunzionamenti ed evitare sversamenti in spiaggia: dispositivi che però non sempre si rivelano utili a prevenire in tempo le fuoriuscite, che si ripetono costanti in varie zone del paese.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.