Sabato 15 Maggio 2021
Contributo dal Ministero e somme del Comune per agevolare anche i non vedenti


S. Teresa, finanziati quattro attraversamenti con semafori per un lungomare più sicuro

di Andrea Rifatto | 23/02/2020 | ATTUALITÀ

919 Lettori unici

L'attraversamento pedonale di piazza Municipio

È arrivato al secondo round il contributo dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti chiesto dal Comune di S. Teresa di Riva per la realizzazione sul lungomare di attraversamenti stradali con semafori adeguati alle esigenze dei non vedenti. L’istanza di partecipazione al bando era stata inviata a fine 2018 ma pochi mesi dopo era arrivata la doccia fredda perchè il progetto presentato dall’Amministrazione comunale era stato inserito tra i 53 ammessi ma non tra i primi 19 finanziati, per l’insufficienza dei fondi. Una beffa visto che S. Teresa si era piazzato 20° e per soli 10 punti decimali non era rientrato. Già allora il Ministero aveva fatto però presente che la graduatoria sarebbe rimasta valida fino al 31 dicembre 2021 e si sarebbe proceduto allo scorrimento se fossero state assegnate altre risorse. E così è stato. Adesso la Direzione generale per la Sicurezza stradale ha comunicato la disponibilità dei 30mila euro richiesti (il massimo previsto), a cui si aggiungono altri 30mila euro del Comune per la realizzazione di un progetto da 60mila euro, redatto dal dirigente dell’Ufficio tecnico comunale, il geometra Francesco Pagano. Quattro gli attraversamenti semaforizzati previsti: due sul lungomare Giovanni Falcone, a Barracca all’altezza di via Franca (piazzetta Galassiopea) e all’incrocio con via Torrente Portosalvo, mentre altri due sul lungomare Paolo Borsellino dinanzi le piazze Municipio al centro e Marina Militare Italiana a Bucalo, in zone particolarmente pericolose per persone affette da disabilità visiva e dove attraversare costituisce spesso un’impresa. Gli attraversamenti saranno dotati di segnalazioni acustiche, pavimentazione e percorso tattile che permette al non vedente di capire dove poter transitare in sicurezza, così da salvaguardare la pubblica incolumità sul lungomare santateresino. “Un altro importante risultato per la nostra comunità – commenta il sindaco Danilo Lo Giudice - miglioriamo la vivibilità del nostro lungomare ma soprattutto miglioriamo la sicurezza per i nostri pedoni oltre che per chi ha delle disabilità”. Il Comune dovrà comunicare entro il 15 marzo l’interesse a ricevere il contributo per permettere al Ministero di procedere con l’impegno contabile e alla sottoscrizione della convenzione: la comunicazione dovrà essere corredata da un cronoprogramma con le date di inizio e fine lavori. Responsabile del procedimento è l’ispettore capo della Polizia municipale Domenico Centorrino.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.