Martedì 19 Gennaio 2021
Lunghe attese per ritirare le pensioni: Atm fuori uso e l'altro è spesso senza contanti


S. Teresa, code alle Poste e Postamat guasto da oltre un mese: disagi per gli utenti

di Andrea Rifatto | 03/04/2020 | ATTUALITÀ

831 Lettori unici

Le code all'Ufficio postale

Si sono registrate lunghe code all’Ufficio postale di Santa Teresa di Riva nei giorni scorsi durante il pagamento le pensioni del mese di aprile, con gli utenti costretti ad aspettare diverse ore prima di arrivare allo sportello e non senza disagi, anche perché spesso l’attesa si è consumata all’esterno degli uffici, dunque al freddo o sotto la pioggia, per il rispetto delle distanze di sicurezza e del numero massimo di utenti che può accedere. Nonostante il pagamento sia stato previsto scaglionato su diversi giorni proprio per scongiurare assembramenti, con l’obiettivo di contribuire a contrastare la diffusione del Coronavirus, le file sono state però inevitabili. A ciò contribuisce anche il mancato funzionamento del Postamat esterno, che qualora fosse attivo consentirebbe ai titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution di prelevare rapidamente la pensione in contanti senza dover attendere. Ma dall’1 marzo l’Atm è fuori uso dopo un tentativo di furto e da oltre un mese Poste Italiane non ha ancora provveduto a sostituirlo. Il risultato è che in paese resta attivo un solo Postamat a Barracca (l’ufficio postale è chiuso), giornalmente preso d’assalto dagli utenti al punto che i contanti vanno presto esauriti. È dunque opportuno che l’azienda si attivi al più presto per sostituire il Postamat e ripristinare un servizio importante, soprattutto in questo periodo, per consentire all’utenza di effettuare rapidamente le operazioni di prelievo.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.