Domenica 03 Marzo 2024
Migliaia di locandine agli utenti ma con sbagli su giorni di conferimento e sacchi


S. Teresa, calendari 2021 della differenziata da… buttare: errori nei mesi e nelle regole

di Andrea Rifatto | 03/01/2021 | ATTUALITÀ

5517 Lettori unici

Il calendario con gli errori consegnato agli utenti

Con il nuovo anno sono arrivati nelle abitazioni dei cittadini di Santa Teresa di Riva anche i nuovi calendari per la raccolta differenziata, che ormai dal 2016 si affiancano a quelli tradizionali per essere consultati, qualora sorgano dubbi, per non sbagliare il giorno di conferimento dei contenitori per il porta a porta. A commettere un errore, piuttosto grossolano, è stato però questa volta chi si è occupato di stampare le locandine con il calendario e le altre informazioni, consegnate dalla ditta “Onofaro”, che gestisce il servizio, durante la raccolta della carta effettuata martedì 30 dicembre nei mastelli che sono stati poi ritirati dalle famiglie dopo lo svuotamento. Consultando i mesi, infatti, si scopre che settembre 2021 è stato inserito con 31 giorni e non con 30 e ciò ha comportato di conseguenza una serie di errori anche nei tre mesi successivi dell’anno, visto che questo settembre “allungato” ha provocato uno slittamento dei giorni con le relative indicazioni sui conferimenti dei rifiuti differenziati. Nessuno si è evidentemente accorto dello sbaglio prima della stampa e della distribuzione del calendario, pubblicato già sui social network il 22 dicembre sia dall'assessore all'Ambiente Gianmarco Lombardo che sulla pagina del servizio di raccolta differenziata a Santa Teresa. E così nelle case dei santateresini si trovano adesso migliaia di calendari errati, che dovranno essere ristampati quantomeno relativamente alla parte degli ultimi quattro mesi del nuovo anno. “La ditta sta già provvedendo a mettere a punto un correttivo, scusandosi per la svista - dice in merito l’assessore Lombardo - abbiamo interloquito nei giorni scorsi ed erano rammaricati ma si sono messi subito all’opera per rimediare e trovare una soluzione che già è stata individuata”. Sulla locandina-calendario, poi, viene specificato che l’utilizzo dei sacchi neri è consentito solo per il residuo secco (indifferenziata), che invece è stato vietato già con un'ordinanza sindacale emanata il 27 gennaio 2020, che dispone il divieto assoluto di depositare ed esporre qualsiasi tipo di rifiuto in sacchi neri o comunque non trasparenti. Dunque anche questa errata indicazione andrà eliminata per non far incorrere gli utenti nelle sanzioni previste.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.